Manuale utente MultiTransmitter Jeweller

Aggiornato il

MultiTransmitter Jeweller è un modulo di integrazione per connettere dispositivi cablati e dispositivi di terze parti al sistema di sicurezza Ajax. Ha 18 zone cablate per la connessione di dispositivi NC, NO, EOL, 2EOL e 3EOL.

Come protezione da tentativi di sabotaggio MultiTransmitter è dotato di due tamper anti-manomissione. Il dispositivo è alimentato da una rete di 100–240 V~ ma può anche funzionare con una batteria di riserva di 12 V⎓. Può fornire 10,5–15 V⎓ di alimentazione ai rilevatori e dispositivi collegati.

MultiTransmitter non è compatibile con ocBridge Plus, uartBridge e con unità centrali di altri produttori. Le connessioni 2EOL e 3EOL non sono disponibili per MultiTransmitter se connesso al modello di unità centrale Hub.

Le connessioni 2EOL e 3EOL sono disponibili per MultiTransmitter con versione del firmware 2.13.0 e successive. Il modulo di integrazione deve essere connesso ad Hub Plus Hub 2 (2G) Hub 2 (4G), Hub 2 Plus Hub Hybrid (2G) o Hub Hybrid (4G) con versione di firmware OS Malevich 2.13 o superiore.

Stiamo interrompendo la produzione e la consegna della versione precedente di MultiTransmitter senza supporto 2EOL e 3EOL. L’assistenza tecnica e i servizi di garanzia per questi dispositivi rimangono invariati. Per consentire agli utenti e ai partner di distinguere le versioni l’una dall’altra, i nuovi dispositivi sono disponibili in confezioni diverse, con l’etichetta “3EOL”.

Per via delle differenze hardware, non è previsto un aggiornamento del firmware per le precedenti versioni di MultiTransmitter.

MultiTransmitter funziona come parte del sistema di sicurezza Ajax e comunica con l’hub tramite il canale radio sicuro Jeweller. La portata del segnale radio con l’hub raggiunge fino a 2000 m in campo aperto.

Elementi funzionali

Elementi della custodia

  1. Viti di fissaggio del coperchio alla custodia. Per svitare usare la chiave esagonale in dotazione (Ø 4 mm).
  2. Alloggiamento per installare una batteria di riserva di 12 V con capacità fino a 7 Ah.

    La batteria non è inclusa nel set di MultiTransmitter.

  3. Codice QR e identificatore / numero di serie di MultiTransmitter.
  4. Parte della custodia perforata. Necessaria perché si attivi il tamper nel caso di tentativo di strappare il dispositivo dalla superficie. Fare attenzione a non romperla.
  5. Parti perforate della custodia per far passare i cavi.
  6. Elementi di fissaggio per i cavi.

Elementi della scheda di MultiTransmitter

  1. Morsetti per l’alimentazione dei rilevatori antincendio 10,5–15 V⎓.
  2. Ingresso alimentazione MultiTransmitter 100–240 V~.
  3. Primo tamper anti-manomissione. Si attiva in caso di tentativo di togliere il coperchio della custodia di MultiTransmitter.
  4. Morsetti per collegare la batteria di riserva 12V⎓.
  5. Tasto accensione / spegnimento.
  6. Indicatore Led.
  7. Codice QR e identificatore / numero di serie di MultiTransmitter.
  8. Terminali per collegare rilevatori e dispositivi cablati (zone).
  9. Secondo tamper anti-manomissione. Si attiva in caso di tentativo di staccare la custodia di MultiTransmitter dalla superficie.

Terminali di MultiTransmitter

Terminali sul lato sinistro della scheda:

GND — messa a terra.
+EXT — uscita alimentazione 10,5–15 V⎓ per rilevatori antincendio, fino a 1 A come totale di tutte le uscite di alimentazione.
COM — ingresso comune per collegare circuiti di alimentazione e contatti di segnale di rilevatori e dispositivi cablati.

Terminali sul lato destro della scheda:

Z1–Z18 — ingressi per la connessione di rilevatori e dispositivi cablati.
+12V — uscita di alimentazione 10,5–15 V⎓ per rilevatori e dispositivi cablati, fino a 1 A come totale di tutte le uscite di alimentazione.
COM — ingresso comune per collegare circuiti di alimentazione e contatti di segnale di rilevatori e dispositivi cablati.

Principio di funzionamento

MultiTransmitter è progettato per integrare rilevatori e dispositivi cablati di terze parti al sistema di sicurezza Ajax. Il modulo di integrazione riceve informazioni su allarmi, eventi e malfunzionamenti dai rilevatori e dispositivi tramite una connessione cablata. Poi il modulo di integrazione trasmette gli eventi all’hub utilizzando il protocollo di comunicazione wireless Jeweller. L’hub invia notifiche agli utenti e alla centrale ricezione allarmi (CRA).

ajax multitransmitter jeweller

MultiTransmitter può essere utilizzato per collegare pulsanti antipanico o di emergenza medica, rilevatori di movimento da interno ed esterno, nonché rilevatori di apertura, vibrazione, rottura vetri, gas, allagamento, incendio e altri.

Il tipo di dispositivo viene specificato nelle impostazioni della zona a cui è collegato. Il tipo scelto determina il testo dei messaggi di allarmi ed eventi rilevati dal dispositivo collegato e i codici evento che vengono trasmessi alla CRA.

Sono disponibili 9 tipi di eventi per i dispositivi connessi a MultiTransmitter:

Tipo Icona Significato
Intrusione
ajax multitransmitter jeweller
Allarme attivato da un rilevatore di movimento, apertura e altri.
Incendio
ajax multitransmitter jeweller
Allarme attivato dai rivelatori antincendio.
Aiuto medico
ajax multitransmitter jeweller
Allarme attivato premendo il pulsante di aiuto medico.
Pulsante antipanico
ajax multitransmitter jeweller
Allarme attivato premendo un pulsante antipanico.
Gas
ajax multitransmitter jeweller
Allarme causato da un aumento della concentrazione di gas.
Allarme custodia
ajax multitransmitter jeweller
Evento causato dall’attivazione del tamper del rilevatore o del dispositivo.
Malfunzionamento
ajax multitransmitter jeweller

Evento causato da un malfunzionamento di un rilevatore o dispositivo collegato.

Disponibile per MultiTransmitter con versione del firmware 2.13.0 o successive.

MultiTransmitter deve essere connesso a Hub Plus, Hub 2 (2G), Hub 2 (4G), Hub 2 Plus, Hub Hybrid (2G) o Hub Hybrid (4G) con versione del firmware OS Malevich 2.13 e successive.

Allagamento
ajax multitransmitter jeweller
Allarme per allagamento.
Custom
ajax multitransmitter jeweller

Tipo di evento scelto dall’utente.

In questo caso non si inviano notifiche alla centrale ricezione allarmi e agli utenti via SMS.

MultiTransmitter ha 18 zone cablate. Si consiglia di connettere a ogni zona un solo dispositivo. Il numero di dispositivi connessi dipende dal loro consumo energetico. Il massimo consumo di energia ammissibile per tutti i dispositivi e rilevatori connessi a tutte le zone è di 1 A.

Il modulo di integrazione ha quattro linee di alimentazione 10,5–15 V⎓: una per i rilevatori antincendio e tre per gli altri dispositivi.

Dopo l’allarme antincendio, i rilevatori d’incendio necessitano di un reset dell’alimentazione per ripristinare il normale funzionamento. Pertanto, l’alimentazione dei rivelatori antincendio deve essere collegata solo alla linea dedicata. Non collegare altri rivelatori e dispositivi ai terminali di alimentazione dei rivelatori antincendio: ciò potrebbe causare falsi allarmi o un funzionamento errato dei dispositivi.

Maggiori informazioni

Tipi di connessioni supportati:

  • NO (normalmente aperto).
  • NC (normalmente chiuso).
  • EOL (connessione con un resistore).
  • 2EOL (connessione con due resistori).
  • 3EOL (connessione con tre resistori).

Il dispositivo supporta EOL con resistenza da 1 a 15 kΩ, la resistenza totale di tutti i resistori può arrivare fino a 30 kΩ. Per una maggior protezione contro i sabotaggi in un solo rilevatore si possono utilizzare resistori EOL con diversi valori di resistenza. Rapporto di resistenza consigliato per i resistori EOL: R1=R, R2=2 R, R 3=3 R.

Nell’applicazione Ajax è possibile selezionare lo stato normale (normalmente chiuso o normalmente aperto) per ciascuna delle coppie di terminali: allarme, manomissione, malfunzionamento. Ciò consente di collegare qualsiasi rilevatore con contatto pulito a MultiTransmitter, indipendentemente dalla sua configurazione.

Le connessioni 2EOL e 3EOL sono disponibili solo per MultiTransmitter con versione firmware 2.13.0 e successive. Il modulo di integrazione deve essere connesso a Hub Plus, Hub 2 (2G), Hub 2 (4G), Hub 2 Plus, Hub Hybrid (2G) o Hub Hybrid (4G) con versione del firmware OS Malevich 2.13 e successive.

Tecnologia di comunicazione radio Jeweller

Jeweller è un protocollo radio, che garantisce una comunicazione bidirezionale veloce e affidabile tra l’hub e i dispositivi del sistema. Il protocollo invia all’istante notifiche di allarme informative: le aziende di sicurezza e gli utenti sanno esattamente quale dispositivo si è attivato, quando e dove è accaduto l’evento.

Jeweller utilizza la crittografia e l’autenticazione per evitare sabotaggi e invia regolari richieste di comunicazione ai dispositivi del sistema, controllandone lo stato in tempo reale. Jeweller ha una portata wireless fino a 2000 m, garantendo una protezione dell’impianto e la migliore esperienza utente sia per i proprietari del sistema che per gli installatori.

Trasmissione degli eventi alla centrale ricezione allarmi

Il sistema di sicurezza Ajax trasmettere eventi e allarmi all’applicazione di monitoraggio Ajax PRO Desktop e anche alla centrale ricezione allarmi (CRA) grazie ai protocolli Sur-Gard (Contact ID), SIA (DC-09), ADEMCO 685 e altri protocolli proprietari. L’elenco completo dei protocolli supportati è disponible al link.

MultiTransmitter può trasmettere questi eventi:

  1. Allarme / ripristino dei tamper di MultiTransmitter.
  2. Allarme / ripristino dei dispositivi connessi.
  3. Perdita / ripristino della connessione tra MultiTransmitter e l’hub / il ripetitore del segnale.
  4. Perdita / ripristino della connessione tra MultiTransmitter e i dispositivi collegati.
  5. Disattivazione temporanea / attivazione di MultiTransmitter.
  6. Disasattivazione temporanea / attivazione dei rilevatori cablati connessi a MultiTransmitter.
  7. Tentativo di inserimento non riuscito (con verifica integrità abilitata).

In caso di allarme, l’operatore della centrale ricezione allarmi o l’istituto di vigilanza sa cosa è successo e dove si deve inviare una pattuglia di risposta rapida. Tutti i dispositivi Ajax sono indirizzabili, quindi eventi, il tipo di dispositivo, il nome e la stanza a cui è assegnato possono essere trasmessi a PRO Desktop e alla CRA. L’elenco dei parametri trasmessi può variare a seconda del tipo di centrale ricezione allarmi e dal tipo di protocollo di comunicazione con la centrale usato.

L’identificatore e il numero del loop (zona) del modulo di integrazione, così come tutti i dispositivi cablati collegati, si trovano negli stati nelle applicazioni Ajax. Per fare questo, aprire gli Stati del modulo di integrazione o del dispositivo connesso. Il numero del dispositivo corrisponde al numero del loop (zona).

Aggiungere MultiTransmitter al sistema

I rilevatori cablati possono essere collegati a MultiTransmitter sia prima che dopo aver aggiunto il modulo all’hub.

Prima di aggiungere il modulo di integrazione

  1. Scaricare l’applicazione Ajax. Creare un account, se non se ne ha uno.
  2. Aggiungere un hub compatibile con il modulo di integrazione all’applicazione, definire le impostazioni necessarie e creare almeno una stanza virtuale.
  3. Assicurarsi che l’hub sia acceso e abbia accesso a Internet: tramite Ethernet, Wi-Fi e/o rete cellulare. Lo si può fare nell’app Ajax o guardando l’indicatore led dell’hub. Dovrebbe illuminarsi di bianco o di verde.
  4. Assicurarsi che l’hub non stia eseguendo aggiornamenti e che non sia inserito, lo si può fare nell’applicazione Ajax.

MultiTransmitter può essere aggiunto a un hub solo da parte di un utente con diritti di amministratore.

Come aggiungere MultiTransmitter

  1. Aprire l’applicazione Ajax. Andare alla sezione Dispositivi e fare clic su Aggiungi dispositivo.
  2. Specificare il nome del modulo di integrazione.
  3. Scansionare il codice QR o inserire l’identificativo manualmente. Il codice QR si trova sul retro della custodia, sulla scheda e sulla confezione del dispositivo. L’identificativo del dispositivo si può trovare sotto il codice QR.
  4. Scegliere una stanza virtuale e un’area di sicurezza (se è attiva la modalità Aree).
  5. Fare clic su Aggiungi.
  6. Accendere MultiTransmitter, tenendo premuto il pulsante di accensione per 3 secondi. Tenere presente che la richiesta di connessione all’hub viene inviata solo quando il modulo di integrazione è acceso. Se non si riesce ad aggiungere il modulo al sistema, spegnere MultiTransmitter per 5 secondi e riprovare.

Affinché l’abbinamento con l’hub avvenga, il modulo di integrazione deve trovarsi nell’area di copertura radio dell’hub (nello stesso impianto protetto).

Se il numero massimo di dispositivi è già stato aggiunto all’hub, si riceverà una notifica di errore quando si cerca di aggiungere un dispositivo.

MultiTransmitter funziona con un hub solo. Dopo la connessione a un nuovo hub, il modulo di integrazione interrompe lo scambio di comandi con l’hub a cui era precedentemente abbinato. Dopo essere stato aggiunto a un hub, MultiTransmitter non viene rimosso dall’elenco dei dispositivi dell’hub precedente. Questo deve essere fatto nell’applicazione Ajax.

Il modulo di integrazione, una volta connesso, apparirà nell’elenco dei dispositivi dell’hub nell’applicazione. L’aggiornamento degli stati dei dispositivi dipende dall’intervallo di ping selezionato nelle impostazioni di Jeweller o Jeweller/Fibra. Il valore predefinito è di 36 secondi.

Icone di MultiTransmitter

Le icone mostrano alcuni stati di MultiTransmitter. Si possono vedere nell’applicazione Ajax nella sezione Dispositivi .

Icona Significato

Intensità del segnale di Jeweller tra l’hub o il ripetitore e MultiTransmitter. Valore consigliato: 2-3 tacche.

Maggiori informazioni

Il rivelatore antincendio collegato a MultiTransmitter ha rilevato un allarme.

Livello di carica della batteria di riserva di MultiTransmitter.

Maggiori informazioni

In MultiTransmitter è stato rilevato un malfunzionamento. L’elenco dei malfunzionamenti è disponibile negli stati del modulo di integrazione.
MultiTransmitter funziona con un ripetitore del segnale radio.

MultiTransmitter è temporaneamente disattivato.

Maggiori informazioni

In MultiTransmitter sono temporaneamente disattivati eventi e allarmi del tamper anti-manomissione.

Maggiori informazioni

Stati di MultiTransmitter

Gli stati contengono informazioni sul modulo di integrazione e sui suoi parametri di funzionamento. Gli stati di MultiTransmitter si trovano nell’applicazione Ajax:

  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Scegliere MultiTransmitter dall’elenco dei dispositivi.
Parametri Significato
Malfunzionamento

Premendo si apre l’elenco dei malfunzionamenti di MultiTransmitter.

Il campo viene mostrato quando c’è un malfunzionamento.

Intensità del segnale di Jeweller

Intensità del segnale tra l’hub o il ripetitore e MultiTransmitter.

Si consiglia di installare il modulo di integrazione in luoghi in cui è presente un livello del segnale di 2-3 tacche.

Maggiori informazioni su Jeweller

Connessione tramite Jeweller Stato della connessione tra l’hub / ripetitore e MultiTransmitter:

  • Online — il dispositivo è connesso all’hub/ ripetitore.
  • Offline — non c’è connessione tra il dispositivo e l’hub / ripetitore.
ReX Viene visualizzato se il dispositivo funziona tramite ripetitore del segnale radio
Carica batteria

Il livello di carica della batteria collegata. Mostrata in percentuale, con incrementi del 5%.

Come viene visualizzato il livello della batteria nelle applicaizoni Ajax

Stato coperchio Lo stato del tamper anti-manomissione che risponde al distacco dalla superficie o alla violazione dell’integrità della custodia:

  • Chiuso — la custodia del dispositivo è chiusa. Stato normale della custodia.
  • Aperto — il coperchio della custodia è aperto o ne è stata violata l’integrità in qualche modo. Controllate lo stato della custodia del dispositivo.

Maggiori informazioni

Alimentazione esterna Alimentazione esterna 100–240 V~:

  • Connesso — l’alimentazione esterna è connessa al modulo di integrazione.
  • Disconnesso — non è presente alimentazione esterna. Verificare il collegamento del cavo di alimentazione al modulo di integrazione.
Linea di alimentazione dei rilevatori Stato dei terminali di alimentazione dei rilevatori:

  • OK — terminali nello stato normale.
  • Cortocircuito — i terminali sono in cortocircuito.
Linea di alimentazione per rilevatori antincendio Stato dei terminali di alimentazione dei rilevatori antincendio:

  • OK — terminali nello stato normale.
  • Cortocircuito — i terminali sono in cortocircuito.
Disattivazione temporanea Mostra lo stato della funzione di disattivazione temporanea del dispositivo:

  • No — il dispositivo funziona in modalità normale e trasmette tutti gli eventi.
  • Solo custodia — l’amministratore dell’hub ha disattivato le notifiche di attivazione del tamper.
  • Interamente — il dispositivo è completamente escluso dal sistema dall’amministratore dell’hub. Il dispositivo non esegue i comandi del sistema e non segnala allarmi o altri eventi.

Maggiori informazioni

Firmware Versione del firmware di MultiTransmitter.
Identificatore

Identificatore / numero di serie di MultiTransmitter.

Si trova anche sotto il codice QR sul retro della custodia, sulla scheda e sulla confezione del modulo di integrazione.

Dispositivo № Numero loop (zona) di MultiTransmitter.

Impostazioni MultiTransmitter

ajax multitransmitter jeweller

Per modificare le impostazioni di MultiTransmitter nell’applicazione Ajax:

  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Scegliere MultiTransmitter dall’elenco.
  3. Andare alle Impostazioni, facendo clic sull’icona dell’ingranaggio .
  4. Impostare i parametri necessari.
  5. Fare clic su Indietro, per salvare le nuove impostazioni.
Impostazione Significato
Nome

Nome del modulo di integrazione. Verrà visualizzato nell’elenco dei dispositivi connessi all’hub, negli SMS e nei messaggi nel registro degli eventi.

Per modificare il nome, fare clic sull’icona della matita .

Il nome può contenere fino a 12 caratteri cirillici o 24 caratteri latini.

Stanza

Selezionare la stanza virtuale a cui è assegnato MultiTransmitter.

Il nome della stanza viene visualizzato nel testo degli SMS e nelle notifiche nel registro degli eventi.

Allarme con sirena, se l’alimentazione dei rilevatori è in corto Se questa opzione è abilitata, le sirene connesse al sistema di sicurezza segnalano un cortocircuito nella linea di alimentazione dei rilevatori.
Test intensità segnale di Jeweller

Passa il modulo di integrazione alla modalità di Test intensità segnale di Jeweller.

Il test consente di verificare l’intensità del segnale tra l’hub e MultiTransmitter per scegliere il miglior posto per l’installazione.

Maggiori informazioni

Test di attenuazione del segnale

Passa il modulo di integrazione alla modalità di Test di attenuazione del segnale.

Maggiori informazioni

Manuale utente Apre il manuale utente MultiTransmitter nell’app Ajax.
Disattivazione temporanea

Consente all’utente di disattivare il dispositivo senza rimuoverlo dal sistema.

Sono disponibili 2 opzioni:

  • Interamente — il dispositivo non esegue i comandi del sistema e non partecipa agli scenari di automazione, il sistema ignora allarmi e altre notifiche del dispositivo.
  • Solo coperchio — il sistema ignora le notifiche di attivazione del tamper del dispositivo.

Maggiori informazioni sulla disattivazione temporanea del dispositivo

Il sistema ignorerà solo il dispositivo disattivato. I rilevatori e i dispositivi collegati tramite MultiTransmitter continueranno a funzionare normalmente.

Il sistema può anche disattivare automaticamente i dispositivi quando un certo numero di allarmi impostato viene superato o quando il timer di ripristino scade.

Maggiori informazioni sulla disattivazione automatica dei dispositivi

Disaccoppia dispositivo Disconnette MultiTransmitter dall’hub e ne elimina le impostazioni.

Malfunzionamenti di MultiTransmitter

ajax multitransmitter jeweller

Se il modulo di integrazione presenta un malfunzionamento (ad esempio, non c’è connessione con l’hub tramite il protocollo Jeweller), l’applicazione Ajax visualizzerà un contatore di malfunzionamenti nell’angolo in alto a sinistra dell’icona del dispositivo.

I malfunzionamenti possono essere visti negli stati del modulo di integrazione. I campi con errori verranno evidenziati in rosso.

Il malfunzionamento viene visualizzato se:

  • La custodia del modulo di integrazione è aperta o strappata dalla superficie (attivazione del tamper anti-manomissione).
  • Non c’è connessione tra il modulo di integrazione e l’hub o il ripetitore del segnale radio con il protocollo Jeweller.
  • La batteria è scarica.
  • La batteria impiega più di 40 ore per caricarsi.
  • Connessione della batteria di riserva non riuscita (la batteria non è collegata fisicamente o si è verificato un problema hardware, ad esempio il cavo di connessione è difettoso).
  • Linea di alimentazione del rilevatore in cortocircuito.

MultiTransmitter può segnalare un malfunzionamento alla centrale ricezione allarmi dell’istituto di vigilanza e agli utenti con notifiche push e SMS.

Scelta del luogo di installazione di MultiTransmitter

ajax multitransmitter jeweller

Nella scelta del luogo in cui installare MultiTransmitter, considerare i parametri che influiscono sul corretto funzionamento del modulo di integrazione:

  • Intensità segnale di Jeweller.
  • Distanza dall’hub.
  • Presenza di interferenza per una buona trasmissione del segnale radio tra il modulo di integrazione e l’hub: pareti, controsoffitti, grandi ostacoli.
  • Lunghezza del cavo per il collegamento di rilevatori e dispositivi cablati a MultiTransmitter.

Prendere in considerazione le raccomandazioni di installazione nella fase di progettazione del sistema di sicurezza della struttura. La progettazione e l’installazione del sistema di sicurezza devono essere eseguite da professionisti. L’elenco dei partner autorizzati Ajax è disponibile al link.

Intensità del segnale

L’intensità del segnale di Jeweller è determinata dal numero di pacchetti dati non consegnati o danneggiati nello scambio tra l’hub e il rilevatore in un determinato periodo di tempo. L’intensità del segnale viene mostrato da un’icona nella sezione Dispositivi :

  • Tre tacche — intensità del segnale perfetta.
  • Due tacche — intensità del segnale buona.
  • Una tacca — intensità del segnale bassa, non è garantito un funzionamento stabile.
  • Icona barrata — nessun segnale.

Controllare l’intensità del segnale di Jeweller nel luogo di installazione. Se il livello del segnale è basso (una tacca o zero), non si garantisce il funzionamento stabile del sistema di sicurezza. In questo caso si consiglia di spostare il dispositivo: uno spostamento anche solo di 20 centimetri può migliorare significativamente la qualità del segnale radio. Se il modulo di integrazione mostra ancora un segnale basso o instabile dopo lo spostamento, utilizzare un ripetitore del segnale radio.

Dove non si può installare MultiTransmitter

  • All’esterno. Ciò può danneggiare il modulo di integrazione.
  • In ambienti con indicatori di temperatura e umidità al di fuori dei limiti consentiti. Ciò può danneggiare il modulo di integrazione.
  • In luoghi in cui l’intensità del segnale di Jeweller per il modulo di integrazione è di zero o una tacca. Ciò può causare interruzioni nella comunicazione con il modulo di integrazione.
  • A una distanza di meno di un metro dall’hub o dal ripetitore del segnale. Ciò può causare interruzioni nella comunicazione con il modulo di integrazione.

Installazione di MultiTransmitter

Prima di installare MultiTransmitter, assicurarsi che il luogo selezionato sia adatto e conforme ai requisiti di questo manuale. Prima dell’installazione finale, testare l’intensità del segnale di Jeweller.

MultiTransmitter è progettato per essere installato all’interno. Si consiglia di scegliere un luogo di installazione nascosto a occhi indiscreti.

Il modulo di integrazione può essere montato su una superficie verticale utilizzando gli strumenti di fissaggio in dotazione nel kit di installazione. Tutti i fori necessari sono già stati realizzati.

Per installare il modulo:

  1. Preparare in anticipo le uscite per i cavi rompendo con cura le parti perforate della custodia di MultiTransmitter.
  2. Fissare la custodia con le viti in dotazione su una superficie verticale nel luogo di installazione selezionato. Per montare il modulo, utilizzare tutti i punti di fissaggio presenti sulla custodia. La parte perforata della custodia in corrispondenza del tamper è necessaria perchè questo si attivi quando si tenta di strappare MultiTransmitter dalla superficie.
  3. Posizionare la scheda di MultiTransmitter nella custodia sugli appositi supporti.
  4. Inserire la batteria di riserva da 12 V⎓ sui binari dedicati nella custodia. Si tenga presente che non è possibile collegare ai terminali alimentatori di terze parti.

    Si consiglia di utilizzare una batteria da 12 V⎓, 4 o 7 Ah. Per questo tipo di batteria sono previsti appositi binari nella custodia. Si possono anche utilizzare batterie simili di capacità diversa, se sono della giusta misura e se il loro tempo di ricarica completa non supera le 30 ore. Le dimensioni massime delle batterie da installare nella custodia sono: 150 × 65 × 94 mm, con peso di 5 kg.

  5. Collegare rilevatori e dispositivi cablati al modulo di integrazione.
  6. Collegare la batteria di riserva ai terminali della scheda secondo lo schema sottostante, utilizzando il cavo di collegamento incluso nel set completo. Rispettare la polarità nel collegamento dei cavi. Fissare saldamente i cavi ai terminali.
  7. Accendere il modulo di integrazione.
  8. Posizionare il coperchio sulla custodia del modulo di integrazione e fissarlo nella parte inferiore e superiore della custodia con le viti in dotazione nel kit di installazione.

Collegare un rilevatore o un dispositivo cablato a MultiTransmitter

Preparazione e lunghezza dei cavi

Leggere il manuale di istruzioni del rilevatore o del dispositivo cablato di terze parti prima dell’installazione. Se ci sono domande, contattare il supporto tecnico del produttore di questi rilevatori o dispositivi.

La violazione delle regole base di installazione, delle raccomandazioni di questo manuale e delle istruzioni del produttore dei rilevatori o dispositivi cablati di terze parti possono causare un funzionamento errato e generare falsi allarmi.

Quando si studia il progetto del modulo di integrazione e dei dispositivi cablati collegati, bisogna considerare dove si trovano i cavi di alimentazione sull’impianto. È necessario posare i cavi di segnale per i dispositivi di sicurezza ad una distanza di almeno 50 cm dai cavi di alimentazione (in caso di posa in parallelo). Se si intersecano bisogna mantenere un angolo di 90°.

Per gli impianti in fase di costruzione o riparazione, la posa dei cavi deve avvenire dopo l’installazione del cablaggio elettrico dell’impianto. Utilizzare tubi protettivi, fascette, fermacavi, morsetti per distribuire e fissare i cavi. Assicurarsi che durante l’installazione gli elementi di fissaggio non danneggiano i cavi o il loro isolante.

Quando si posano i cavi all’esterno (non all’interno delle pareti), utilizzare una canalina o un tubo per cavi. Tubi, canaline, passacavi devono essere riempiti dai cavi per non più della metà. Evitare cavi liberi. Se possibile, nascondere i tubi o le canaline dove passano i cavi a occhi indiscreti, ad esempio facendoli passare dietro i mobili.

Si consiglia di nascondere i cavi all’interno di pareti, pavimenti e soffitti. Ciò darà una maggiore sicurezza: i cavi non saranno visibili e un intruso non sarà in grado di raggiungerli.

Durante l’installazione, osservare il raggio di curvatura dei cavi. Il produttore lo indica nelle caratteristiche tecniche del cavo. In caso contrario, si rischia di danneggiarli o romperli.

Prima dell’installazione, controllare che i cavi non siano piegati o danneggiati. Installare in modo da ridurre al minimo il rischio di danneggiare i cavi.

Si consiglia di utilizzare un cavo in alluminio ramato con una sezione trasversale di 0,22 mm². La lunghezza massima del cavo di segnale per collegare i dispositivi di terze parti a MultiTransmitter è di 400 metri. Se viene utilizzato un tipo di cavo diverso, il valore potrebbe cambiare. Non sono stati testati altri tipi di cavi.

Collegamento a MultiTransmitter

Quando si collegano rilevatori e dispositivi di terze parti, non attorcigliare i fili ma saldarli. Le estremità dei fili dei dispositivi o dei rilevatori, che saranno inseriti nei terminali del modulo di integrazione, devono essere stagnati o aggraffati con un manicotto speciale. Questo garantisce l’affidabilità della connessione. Prendere le giuste precauzioni e seguire le norme di sicurezza elettrica quando si collegano rilevatori o dispositivi di terze parti.

  1. Selezionare la zona MultiTransmitter a cui si desidera collegare il rilevatore o dispositivo.
  2. Far passare il cavo attraverso il foro della custodia del modulo di integrazione.
  3. Collegare rilevatori o dispositivi cablati di terze parti ai terminali appropriati di MultiTransmitter. Lo schema di collegamento si può trovare nel manuale di istruzioni del dispositivo cablato.

    Leggere le istruzioni del produttore prima di collegare un dispositivo a MultiTransmitter.

  4. Fissare saldamente i cavi ai terminali.
  5. Fissare il cavo con le fascette utilizzando i punti di fissaggio previsti dentro la custodia.

    Se un rilevatore o dispositivo cablato richiede un’alimentazione di 12V⎓, esso può essere collegato ai terminali di alimentazione della zona corrispondente di MultiTransmitter. Per i rilevatori antincendio sono previsti terminali separati. Non collegare l’alimentazione esterna (ad esempio, alimentatori di terze parti) ai terminali di alimentazione dei rilevatori: ciò potrebbe danneggiare il dispositivo.

  6. Aggiungere il rilevatore o il dispositivo al sistema.

Aggiungere al sistema

Nel sistema di sicurezza Ajax, ogni dispositivo o rilevatore collegato a MultiTransmitter occupa un posto di quelli disponibili per il collegamento dei dispositivi all’hub.

  1. Aprire l’applicazione Ajax. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Trovare MultiTransmitter nell’elenco dei dispositivi.
  3. Fare clic sul menu Dispositivi sotto l’icona del modulo di integrazione.
  4. Fare clic su Aggiungi dispositivo cablato.
  5. Assegnare un nome al dispositivo o rilevatore, selezionare la zona cablata a cui il dispositivo o rilevatore sarà fisicamente collegato, selezionare la stanza virtuale e l’area in cui si trova il rilevatore.
  6. Fare clic su Aggiungi. Il dispositivo o il rilevatore verranno aggiunti in 30 secondi. Se la connessione non riesce, verificare che il collegamento cablato sia corretto e riprovare.

Icone di rilevatori e dispositivi collegati

Le icone mostrano alcuni stati dei dispositivi collegati a MultiTransmitter. Si possono visualizzare nell’applicazione Ajax nella sezione Dispositivi .

Icona Significato
Attivato Сampanello all’apertura.

Ritardo all’ingresso / all’uscita attivo.
Il dispositivo funziona in modalità Sempre attivo.
Il dispositivo funzionerà quando è attivata la Modalità notturna.

Stato del dispositivo — OK.

Visualizzato solo per le connessioni EOL, NC e NO.

Dispositivo in cortocircuito.

Visualizzato solo per le connessioni EOL, NC e NO.

Stato del tamper del dispositivo — OK.

Visualizzato solo per le connessioni 2EOL e 3EOL.

Allarme tamper anti-manomissione del dispositivo.

Visualizzato solo per le connessioni 2EOL e 3EOL.

Stato del rilevatore antiallagamento — OK.

Visualizzato solo per le connessioni 2EOL e 3EOL.

Allarme intrusione.

Visualizzato solo per le connessioni 2EOL e 3EOL.

Stato del pulsante di chiamata per assistenza medica — OK.
Allarme per attivazione del pulsante di chiamata per aiuto medico.
Stato del pulsante antipanico — OK.
Allarme per pressione del pulsante antipanico.
Stato del rilevatore antincendio — OK.
Il dispositivo ha rilevato un allarme antincendio.
Stato del rilevatore antigas — OK.
Allarme causato da un aumento della concentrazione di gas.

Stato del dispositivo — OK.

Visualizzato solo per le connessioni 2EOL e 3EOL.

Rilevato malfunzionamento del dispositivo.

Visualizzato solo per le connessioni 2EOL e 3EOL.

Stato del rilevatore antiallagamento — OK.
Allarme per allagamento.
Stato del dispositivo scelto per il tipo di evento Custom — OK.
Allarme del dispositivo per il quale è selezionato il tipo di evento Custom.
Il dispositivo viene automaticamente disattivato se viene superato un certo numero di allarmi.
Il dispositivo viene disattivato automaticamente dal timer di ripristino.
Il dispositivo è stato temporaneamente disattivato dall’utente del sistema.

Stati dei rilevatori e dispositivi connessi

Gli stati contengono informazioni su un dispositivo e sui suoi parametri. Gli stati dei rilevatori e dei dispositivi collegati a MultiTransmitter possono essere visualizzati nell’applicazione Ajax:

  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Trovare MultiTransmitter nell’elenco.
  3. Fare clic su Dispositivi sotto l’icona MultiTransmitter.
  4. Selezionare il dispositivo desiderato dall’elenco.
Parametri Significato
Malfunzionamento

Premendo si apre l’elenco dei malfunzionamenti del rilevatore cablato collegato.

Il campo viene visualizzato solo quando viene rilevato un malfunzionamento.

Ritardo all’ingresso, sec.

Tempo di ritardo all’ingresso: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’ingresso (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disinserire il sistema di sicurezza dopo essere entrato nell’area protetta.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita, sec.

Tempo di ritardo all’uscita: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’uscita (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per uscire dalla zona protetta dopo aver inserito il sistema.

Maggiori informazioni

Ritardo all’ingresso in Modalità notturna, sec.

Tempo di ritardo all’ingresso in Modalità notturna: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’ingresso (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disinserire il sistema di sicurezza dopo essere entrato nell’area protetta.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita in Modalità notturna, sec.

Tempo di ritardo all’uscita in Modalità notturna: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’uscita (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha per uscire dalla zona protetta dopo aver inserito il sistema.

Maggiori informazioni

Stato MultiTransmitter Stato di MultiTransmitter a cui è collegato il dispositivo cablato:

  • Online — MultiTransmitter è connesso all’hub/ ripetitore.
  • Offline — MultiTransmitter non è connesso all’hub/ ripetitore.

Stato del dispositivo

Visualizzato per i tipi di ingresso Senza EOL e EOL

Stato della connessione del dispositivo cablato connesso:

  • OK — il dispositivo è in uno stato normale.
  • Allarme — il dispositivo ha registrato un allarme.
  • Contatti danneggiati — visualizzato se la connessione al dispositivo viene interrotta. Lo stato è visualizzato solo quando EOL è collegato.

Custodia

Visualizzato per i tipi di ingresso 2EOL e 3EOL

Stato del tamper anti-manomissione del dispositivo connesso:

  • OK — il tamper è in condizioni normali.
  • Allarme — allarme del tamper del dispositivo.

Sensore “tipo di evento selezionato”

Visualizzato per i tipi di ingresso 2EOL e 3EOL

Stato della connessione del dispositivo cablato connesso:

  • OK — il dispositivo è in condizioni normali.
  • Allarme — il dispositivo ha registrato un allarme.
  • Cortocircuito — i terminali a cui è connesso il dispositivo sono in cortocircuito.
Sempre attivo

Se l’opzione è abilitata, il dispositivo collegato tramite MultiTransmitter è costantemente inserito e invia allarmi.

È possibile impostare questa opzione solo per i tipi di evento Intrusione e Custom. I dispositivi con altri tipi di eventi selezionati sono sempre attivi per impostazione predefinita.

Maggiori informazioni

Resistenza del dispositivo

Visualizzato per i tipi di ingresso EOL, 2EOL e 3EOL

La resistenza totale del resistore (o resistori) collegato al dispositivo viene misurata automaticamente.

I valori possono anche essere impostati manualmente con incrementi di 100 ohm.

Disattivazione temporanea Mostra lo stato della funzione di disattivazione temporanea del dispositivo:

  • No — il dispositivo funziona in modalità normale e trasmette tutti gli eventi.
  • Interamente — il dispositivo è completamente escluso dal sistema dall’amministratore dell’hub. Il dispositivo non esegue i comandi del sistema e non segnala allarmi o altri eventi.

Maggiori informazioni

Si può anche configurare separatamente la disattivazione del dispositivo:

  • Per numero di allarmi — il dispositivo si disattiva automaticamente dopo aver superato un certo numero di allarmi.
  • Dal taimer — il dispositivo si spegne automaticamente al termine del timer impostato per il ripristino.

L’opzione è configurata nell’applicazione Ajax PRO.

Maggiori informazioni

Dispositivo cablato № Numero della zona di MultiTransmitter a cui fisicamente è connesso il rilevatore o dispositivo cablato.
Dispositivo № Numero del loop (area) del dispositivo.

Impostazioni dei rilevatori e dispositivi collegati

Per modificare le impostazioni di un dispositivo connesso nell’applicazione Ajax:

  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Trovare MultiTransmitter nell’elenco.
  3. Fare clic su Dispositivi sotto l’icona MultiTransmitter.
  4. Selezionare il dispositivo desiderato dall’elenco.
  5. Andare alle Impostazioni, facendo clic sull’icona a forma di ingranaggio .
  6. Impostare i parametri necessari.
  7. Fare clic su Indietro, per salvare le nuove impostazioni.
Impostazione Significato
Nome

Nome del rilevatore cablato. Verrà visualizzato nell’elenco dei dispositivi connessi all’hub, nel testo degli SMS e nei messaggi nel registro degli eventi.

Per modificare il nome, fare clic sull’icona a forma di matita.

Il nome può contenere fino a 12 caratteri cirillici o 24 caratteri latini.

Stanza

Selezionare la stanza virtuale a cui è assegnato il dispositivo.

Il nome della stanza viene visualizzato nel testo degli SMS e nelle notifiche nel registro degli eventi.

Tipo di ingresso Tipo di connessione di un dispositivo di terze parti:

  • Senza EOL
  • EOL
  • 2EOL
  • 3EOL

Le connessioni 2EOL e 3EOL sono disponibili solo in MultiTransmitter con versione firmware 2.13.0 e successive.

Il modulo di integrazione deve essere connesso a Hub Plus, Hub 2 (2G), Hub 2 (4G), Hub 2 Plus, Hub Hybrid (2G) o Hub Hybrid (4G) con versione del firmware OS Malevich 2.13 e successive.

Stato predefinito Selezione dello stato di contatto normale del dispositivo collegato:

  • Normalmente chiuso
  • Normalmente aperto
Tipo di evento Selezione del tipo di evento del dispositivo connesso:

  • Intrusione
  • Incendio
  • Allarme medico
  • Pulsante antipanico
  • Gas
  • Tamper anti-manomissione
  • Malfunzionamento
  • Allagamento
  • Custom (l’evento non viene inviato agli utenti come SMS e alla centrale ricezione allarmi dell’istituto di vigilanza)

Il tipo di evento selezionato determina il testo delle notifiche nel registro degli eventi e negli SMS, nonché il codice evento che viene inviato alla centrale ricezione allarmi.

Modalità di funzionamento Metodo di funzionamento del dispositivo connesso:

  • Bistabile — ad esempio, un rilevatore di apertura. Dopo un allarme, verrà inviato un messaggio di ripristino se il rilevatore torna alla normalità.
  • A impulsi — ad esempio, un rilevatore di movimento. Dopo un allarme, se il rilevatore torna alla normalità, non viene inviato alcun messaggio di ripristino.

Assicurarsi di impostare la modalità di funzionamento che corrisponde al rilevatore collegato.

Un rilevatore a impulsi in modalità bistabile genererà messaggi di ripristino ridondanti.

Un rilevatore bistabile in modalità a impulsi, al contrario, non invierà messaggi di ripristino.

Sempre attivo

Se l’opzione è abilitata, il dispositivo collegato tramite MultiTransmitter è costantemente inserito e invia allarmi.

È possibile impostare questa opzione solo per i tipi di evento Intrusione e Custom. I dispositivi con altri tipi di eventi selezionati sono sempre attivi per impostazione predefinita.

Maggiori informazioni

Ritardo all’ingresso, sec.

Tempo di ritardo all’ingresso: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’ingresso (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disinserire il sistema di sicurezza dopo essere entrato nell’area protetta.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita, sec.

Tempo di ritardo all’uscita: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’uscita (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per uscire dalla zona protetta dopo aver inserito il sistema.

Maggiori informazioni

Inserire in Modalità notturna

Se l’opzione è abilitata, il rivelatore collegato al modulo di integrazione passerà alla modalità inserita quando il sistema è impostato su Modalità notturna.

Maggiori informazioni

Ritardo all’ingresso in Modalità notturna, sec.

Tempo di ritardo all’ingresso in Modalità notturna: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’ingresso (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disinserire il sistema di sicurezza dopo essere entrato nell’area protetta.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita in Modalità notturna, sec.

Tempo di ritardo all’uscita in Modalità notturna: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’uscita (ritardo nell’attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha per uscire dalla zona protetta dopo aver inserito il sistema.

Maggiori informazioni

Tempo di impulso Tempo di impulso del dispositivo per rilevare l’allarme:

  • 20 μs.
  • 100 μs (valore predefinito).
  • 1 sec.

Verrà attivato un allarme se l’impulso del rilevatore dura più a lungo di quanto selezionato in questa impostazione. Può essere utilizzato come filtro contro i falsi allarmi.

Attivare la sirena se viene rilevato un allarme Se l’opzione è abilitata, le sirene collegate al sistema si attivano quando viene rilevato un allarme.
Campanello all’apertura

Apre le impostazioni del Campanello all’apertura. L’opzione funziona solo per rilevatori in modalità bistabile.

Come impostare il Campanello all’apertura
Che cos’è il Campanello all’apertura

Disattivazione temporanea

Consente all’utente di disabilitare il dispositivo senza rimuoverlo dal sistema.

Sono disponibili 2 opzioni:

  • No — il dispositivo funziona in modalità normale e trasmette tutti gli eventi.
  • Interamente — il dispositivo è completamente escluso dal sistema dall’amministratore dell’hub. Il dispositivo non esegue i comandi del sistema e non segnala allarmi o altri eventi.

Maggiori informazioni

Si può anche configurare separatamente la disattivazione del dispositivo:

  • Per numero di allarmi — il dispositivo si disattiva automaticamente dopo aver superato un certo numero di allarmi.
  • Dal taimer — il dispositivo si disattiva automaticamente al termine del timer impostato per il ripristino.

L’opzione è configurata nell’applicazione Ajax PRO.

Maggiori informazioni

Come impostare il Campanello all’apertura

Il Campanello all’apertura è un segnale sonoro che avvisa dell’attivazione di un rilevatore di apertura quando il sistema è disinserito. La funzione viene utilizzata, ad esempio, nei negozi per avvisare i dipendenti che un cliente è entrato dalla porta principale.

Il campanello all’apertura viene impostato in due fasi: impostazione dei rilevatori di apertura e impostazione delle sirene.

Configurazione di un rilevatore di apertura cablato collegato a MultiTransmitter

Prima di configurare il campanello all’apertura, assicurarsi che un rilevatore di apertura cablato sia collegato a MultiTransmitter e che siano selezionate le seguenti opzioni nelle impostazioni del rilevatore nell’app Ajax:

  • Tipo di evento — intrusione.
  • Modalità operativa — bistabile.
  • Opzione Sempre attivo — disabilitata.
  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Trovare MultiTransmitter nell’elenco.
  3. Fare clic su Dispositivi sotto l’icona MultiTransmitter.
  4. Selezionare il dispositivo desiderato dall’elenco.
  5. Andare alle Impostazioni, facendo clic sull’icona dell’ingranaggio .
  6. Attivato Сampanello all’apertura.
  7. Selezionare la notifica dell’evento della sirena e premere Se il dispositivo è attivato.
  8. Seleziona il suono di notifica: da 1 a 4 brevi segnali acustici. Una volta selezionata, l’app Ajax riprodurrà il suono.
  9. Fare clic su Indietro per salvare le impostazioni.
  10. Impostare la sirena desiderata.

Malfunzionamenti dei rilevatori e dei dispositivi cablati collegati

Se il rilevatore o il dispositivo cablato mostra un malfunzionamento, l’applicazione Ajax visualizzerà un contatore di malfunzionamenti nell’angolo in alto a sinistra dell’icona del dispositivo.

I malfunzionamenti possono essere visti negli stati del modulo di integrazione. I campi con errori verranno evidenziati in rosso.

Il malfunzionamento viene visualizzato se:

  • La custodia del dispositivo è aperta (si è attivato il tamper anti-manomissione).
  • Non c’è connessione tra il modulo di integrazione e il dispositivo (contatti danneggiati).
  • Collegamento errato dei resistori (errore di resistenza del sensore).
  • Il sistema ha rilevato un cortocircuito dei contatti del dispositivo.

Il dispositivo connesso può segnalare un guasto alla centrale ricezione allarmi dell’istituto di vigilanza e agli utenti con notifiche push e SMS.

Ripristino degli allarmi antincendio

Dopo un allarme dei rilevatori antincendio collegati a MultiTransmitter, nell’app Ajax si viene visualizzato un messaggio sulla necessità di ripristinare gli allarmi. Questo è necessario perchè i rilevatori tornino al loro stato normale e riprendano a segnalare un incendio.

Se l’allarme non viene ripristinato dopo un allarme incendio, i rilevatori non risponderanno all’incendio successivo, perché continueranno a rimanere in modalità allarme.

Esistono due modi per ripristinare gli allarmi antincendio:

  1. Cliccando il pulsante nella notifica dell’app.
  2. Tramite il menu MultiTransmitter: facendo clic sul pulsante rosso di fianco al modulo di integrazione.

Indicazioni di funzionamento di MultiTransmitter

L’indicatore Led di MultiTransmitter può illuminarsi di bianco, rosso o verde a seconda dello stato del dispositivo. Si tenga presente che l’indicatore Led non è visibile se il coperchio della custodia è chiuso, ma lo stato del dispositivo può essere verificato nell’app Ajax.

Se MultiTransmitter non è aggiunto all’hub o ha perso la connessione, il modulo di integrazione non segnalerà lo stato della batteria o la presenza di alimentazione esterna tramite l’indicazione del Led.

Indicazione Evento Nota
Luce bianca. C’è connessione con l’hub, l’alimentazione esterna è collegata.
Luce rossa. Non c’è connessione con l’hub, l’alimentazione esterna è collegata. Ad esempio, l’hub è spento o MultiTransmitter è al di fuori dell’area di copertura del segnale radio dell’hub.
Si spegne per 0,5 secondi, poi diventa verde e si spegne. Spegnimento di MultiTransmitter.
Lampeggia di rosso una volta al secondo. MultiTransmitter non è aggiunto all’hub.
Si accende una volta al secondo ogni 10 secondi. Non c’è alimentazione esterna per MultiTransmitter.

Si illumina in bianco se è presente una connessione con l’hub.

Si illumina in rosso se non c’è connessione con l’hub.

In caso di allarme, si accende e si spegne una volta ogni 10 secondi. Non c’è alimentazione esterna e la batteria esterna di MultiTransmitter è scarica.

Si illumina in bianco se è presente una connessione con l’hub.

Si illumina in rosso se non c’è connessione con l’hub.

Test di funzionamento di MultiTransmitter

Nel sistema di sicurezza Ajax si prevedono alcuni test per scegliere correttamente il luogo di installazione. I test MultiTransmitter non iniziano immediatamente ma non oltre un intervallo di ping hub-rilevatore (36 secondi per impostazioni predefinite). Modificare la durata dell’intervallo di ping lo si può fare nel menu Jeweller nelle impostazioni dell’hub.

Per iniziare il test nell’applicazione Ajax:

  1. Scegliere l’hub necessario.
  2. Andare alla sezione Dispositivi .
  3. Scegliere MultiTransmitter.
  4. Andare a Impostazioni .
  5. Scegliere il test:
  6. Avviare ed eseguire il test.

Manutenzione

Verificare regolarmente il funzionamento del modulo di integrazione e dei rilevatori e dispositivi cablati collegati. La frequenza di controllo ottimale è una volta ogni tre mesi. Si consiglia di verificare che i cavi siano ben fissati e collegati ai terminali del modulo di integrazione.

Mantenere pulita la custodia rimuovendo immediatamente polvere, ragnatele e altre impurità. Utilizzare un panno morbido e asciutto adatto per la pulizia degli apparecchi tecnici. Non utilizzare sostanze contenenti alcool, acetone, benzina e altri solventi attivi.

Set completo

  1. MultiTransmitter Jeweller.
  2. Custodia.
  3. Cavo di alimentazione.
  4. Cavo di collegamento alla batteria da 12 V⎓.
  5. Kit di installazione.
  6. Guida rapida.

Garanzia

La garanzia per i prodotti della Limited Liability Company “Ajax Systems Manufacturing” è valida per 2 anni a partire dalla data di acquisto.

Se il dispositivo non funziona correttamente, è necessario contattare il servizio di assistenza. Nella maggior parte dei casi si riesce a risolvere i problemi tecnici a distanza.

Contatti del team di supporto:

Serve aiuto?

In questa sezione troverai dei manuali dettagliati e dei video didattici su tutte le funzioni di Ajax. Nel caso tu abbia bisogno dell’aiuto di un tecnico specializzato, siamo disponibili per te H24.

Notifica di errore ortografico

Il testo seguente sarà inviato ai nostri revisori: