Suggerimenti per installare e configurare i dispositivi cablati Fibra

Aggiornato il

Fibra è la linea di prodotti cablati professionali Ajax. Solo i partner accreditati che hanno superato un corso di formazione specifico possono vendere, installare e amministrare i dispositivi di questa linea di prodotti.

Abbiamo preparato questo materiale per venire in aiuto dei professionisti che lavorano o che vorrebbero lavorare con la linea di prodotti di dispositivi cablati Ajax. I materiali comprendono risposte a domande generali sui dispositivi cablati, suggerimenti per installare e configurare questi dispositivi e link utili a materiali formativi.

Questo manuale sarà utile sia per i tecnici che per gli installatori o consulenti. Queste linee guida vanno a integrare i manuali utente dedicati a ciascun dispositivo. Pertanto, prima di leggere questo documento, vi consigliamo di prendere visione dei manuali utente dei dispositivi Fibra.

Progettazione

È essenziale studiare adeguatamente il progetto del sistema di sicurezza per garantire che i dispositivi del sistema siano installati e configurati correttamente. Il progetto deve tenere conto del numero e dei tipi di dispositivi presenti nell’impianto, della loro esatta posizione e altezza di installazione, della lunghezza delle linee Fibra, del tipo di cavo utilizzato e di altri parametri. Inoltre, un progetto preciso può aiutare a risolvere i problemi del sistema in futuro. Ad esempio, se uno dei rilevatori si guasta, sarà più facile trovarlo e sostituirlo con uno simile.

Prima di studiare un progetto, è necessario consultarsi con i clienti. Scoprire le loro esigenze, necessità, capire come usano l’impianto, che cosa si aspettano dal sistema di sicurezza. Ad esempio, se il cliente ha bisogno solo di protezione dai ladri o anche di un sistema di prevenzione degli allagamenti.

Inoltre, prima di progettare un sistema di sicurezza, è necessario visitare il luogo da proteggere, ispezionarlo e controllare gli impianti di servizio. L’impianto reale può essere diverso dalla piantina, questo va tenuto in considerazione. Inoltre, essere sul luogo aiuta a identificare i fattori meno evidenti che possono influenzare la realizzazione del sistema di sicurezza. Ad esempio, come i raggi del sole cadono nell’appartamento o dove i proprietari installeranno il condizionatore.

Analisi dell’impianto

In questa fase di analisi, bisogna valutare tutti i modi in cui un intruso può penetrare nell’area protetta. I dispositivi di sicurezza devono controllare ogni porta, finestra, portone, cancello, ogni via d’ingresso o uscita.

Se l’edificio ha delle finestre sul tetto, bisogna fare attenzione anche a queste. Un intruso potrebbe entrare nell’edificio attraverso il tetto.

È inoltre necessario prendere in considerazione tutte le possibili cause di allarme dell’impianto e le loro tipologie. Ciò contribuirà a garantire la sicurezza generale dell’impianto. Ad esempio, per una protezione antincendio, si possono installare rilevatori antincendio wireless FireProtect in cucina o inserire i pulsanti Button e DoubleButton nel registro di cassa del negozio.

Anche le soluzioni del design d’interno devono essere prese in considerazione nell’analisi e nella progettazione del sistema. Ad esempio, un armadio non dovrebbe impedire la visuale di un rilevatore, una lampada non dovrebbe illuminare la fotocamera di un rilevatore con supporto della foto-verifica e in una stanza con caminetto o condizionatore d’aria è meglio installare un rilevatore di movimento con un sensore a microonde aggiuntivo.

Assicurarsi di verificare con il cliente se ci sono animali nell’impianto: ciò influisce sulle impostazioni dei rilevatori di movimento, sulla loro posizione e sull’altezza dell’installazione.

Controllare se ci sono oggetti di particolare importanza nell’impianto, ad esempio dipinti costosi, vasi o casseforti. Rilevatori dedicati possono venire utilizzati per proteggere questi oggetti. Ad esempio, si può installare DoorProtect Plus Fibra su una cassaforte. Si attiverà l’allarme se qualcuno tenta di aprire la cassaforte.

Utilizzando gli hub ibridi Ajax, il sistema può essere ampliato con anche dispositivi wireless. Ad esempio, prese intelligenti, relè e rilevatori.

Selezione dei dispositivi

Sulla base dei risultati dello studio svolto, vengono selezionati rilevatori e dispositivi che soddisfano efficacemente i requisiti del cliente e possono proteggere l’impianto.

Quando si selezionano i dispositivi, bisogna considerare la loro zona di rilevamento e di allarme. Questo è necessario per evitare punti ciechi e falsi allarmi. Ad esempio, se si installa un magnete grande di un rilevatore di apertura alla massima distanza (2 cm) dal dispositivo, il rilevatore potrebbe non rispondere all’apertura o generare falsi allarmi.

Per la corretta selezione dei dispositivi, è importante conoscere il principio di funzionamento del sistema, le differenze tra i rilevatori e in una certa situazione quale dispositivo è meglio utilizzare. Per prepararsi, bisogna studiare il manuale utente di ogni dispositivo che si vuole utilizzare nel progetto.

Se sull’impianto è già installato un sistema di sicurezza cablato, è possibile integrare questi rilevatori nel sistema di sicurezza Ajax. I dispositivi cablati di terze parti possono essere connessi al sistema Ajax utilizzando MultiTransmitter Fibra.

Sia la logica di sistema che l’hardware vanno a limitare il numero massimo di dispositivi utilizzabili. La logica del sistema prevede dei limiti nel numero di dispositivi. Ad esempio, si può collegare fino a 5 ripetitori del segnale radio e fino a 10 sirene Ajax cablate e wireless a Hub Hybrid (2G). Le limitazioni della logica del sistema sono disponibili nel manuale utente dell’unità centrale sul nostro sito web del supporto Ajax, e nella pagina di confronto tra hub.

La parte hardware comporta dei limiti nell’alimentazione. La corrente massima che Hub Hybrid può fornire in totale per tutte le linee Fibra è di 600 mA. Si noti che il consumo totale di corrente dei dispositivi nel sistema dipende dal tipo di cavo, dalla sua lunghezza, dal tipo di dispositivo collegato, dallo stato di connessione dei conduttori e da altri fattori. Pertanto, consigliamo di verificare la realizzabilità del progetto utilizzando il nostro calcolatore online dopo aver selezionato i dispositivi. Esso mostrerà con precisione se la capacità del sistema di alimentazione è sufficiente per la particolare configurazione dei dispositivi.

Topologie

Fibra è un protocollo di trasferimento dati per i dispositivi cablati Ajax. A livello fisico Fibra si presenta come una connessione bus: i rilevatori sono collegati all’unità centrale con un cavo a quattro fili. Per adesso, i sistemi di sicurezza Ajax supportano due topologie: Lineare e Ad anello.

La connessione dei dispositivi con topologia Ad anello verrà implementata nei prossimi aggiornamenti di OS Malevich. Non è richiesto un aggiornamento hardware di Hub Hybrid.

ajax fibra tips

La connessione lineare occupa una sola uscita bus dell’hub. In caso di interruzione della linea, solo il segmento fisicamente connesso all’hub funzionerà. Tutti i dispositivi collegati oltre il punto di rottura perderanno la connessione con l’hub.

ajax fibra tips

La connessione ad anello occupa due uscite bus dell’hub. In caso di interruzione dell’anello in un punto, nessun dispositivo verrà disabilitato: si formeranno infatti due linee che continueranno a funzionare normalmente e trasmetteranno eventi all’hub. Gli utenti e l’istituto di vigilanza riceveranno una notifica circa l’interruzione della linea.

Lineare Ad anello
  • occupa un’uscita bus dell’hub
  • fino a 8 linee sullo stesso hub
  • fino a 2000 m di comunicazione cablata sulla stessa linea
  • una resistenza di terminazione deve essere installata alla fine della linea
  • occupa due uscite bus dell’hub
  • fino a 4 anelli sullo stesso hub
  • fino a 500 m di comunicazione cablata sullo stesso anello
  • nessuna resistenza di terminazione installata alla fine della linea

Entrambe le topologie di connessione del dispositivo possono essere utilizzate sullo stesso hub. Ad esempio, potete usare due connessioni ad anello e quattro connessioni lineari.

Consigliamo di connettere i dispositivi utilizzando una Topologia ad anello (hub – dispositivo – hub) se possibile. Questo migliora la protezione antisabotaggio del sistema.

La tecnologia Fibra si distingue per versatilità ed efficienza energetica. Diversi tipi di dispositivi possono essere connessi a un’unica linea Fibra. Ad esempio, è possibile collegare contemporaneamente alla stessa linea rilevatori di apertura, rilevatori di movimento con supporto della foto-verifica, sirene e tastiere. 

I dispositivi cablati Fibra hanno una grande efficenza energetica dal momento che consumano fino a 50 µA in media, che è significativamente meno rispetto alle prestazioni medie dei rilevatori cablati esistenti sul mercato. Questo permette di installare i rilevatori a una grande distanza dall’hub. 

I dispositivi vengono collegati alla linea Fibra uno ad uno, come mostrato nello schema. Non è consentito ramificare una linea.

ajax fibra tips

Quando si utilizza la topologia Lineare, è necessaria una resistenza di terminazione da 120 Ω all’estremità della linea. Si collega ai morsetti di segnale dell’ultimo rilevatore della linea. Le resistenze di terminazione sono incluse nel set completo di Hub Hybrid.

Lunghezza e tipo di cavo

Quando si utilizza una topologia Lineare, la portata massima di una connessione cablata è di 2000 m. 500 metri se si utilizza una topologia Ad anello. Questo offre una grande flessibilità quando si studia il progetto. Si può far passare un cavo in modo che sia nascosto a un intruso, coprendo diversi dispositivi in ​​tutte le stanze. In questo modo, se si cerca di sabotare la linea, si riuscirà a manomettere solo alcuni dispositivi, mentre la protezione della stanza rimarrà intatta. 

Prendere in considerazione i luoghi di possibile interferenza del segnale. Se il cavo viene posato vicino a motori, generatori, trasformatori, linee elettriche, relè di controllo e altre fonti di interferenza elettromagnetica, utilizzare un cavo a doppino intrecciato.

Tipi di cavi consigliati:

  • U/UTP cat.5 4×2×0.51, conduttore in rame.
  • Cavo di segnale 4×0.22, conduttore in rame.

Si consiglia di instradare i cavi dentro pareti, pavimenti e soffitti. Ciò garantirà una maggiore sicurezza: i fili non saranno visibili, non si potrà danneggiarli accidentalmente e sarà impossibile per un intruso accedervi.

Se ciò non è possibile e i cavi vengono posati all’esterno nell’impianto, nascondere i cavi da occhi indiscreti. A tal fine, utilizzare tubi protettivi ondulati o canaline portacavi. Trovate questi e altri suggerimenti nella sezione Disposizione dei cavi.

Verifica utilizzando un calcolatore

Per garantire che il progetto sia stato valutato correttamente e che il sistema funzioni nella pratica, abbiamo sviluppato due calcolatori: Calcolatore della portata di Jeweller e il Calcolatore della portata di Fibra (prossimamente).

Questi strumenti sono essenziali per implementare il progetto. I calcolatori controllano la qualità della comunicazione radio tra l’hub e i dispositivi del sistema e la lunghezza del cavo dei dispositivi cablati.

Lavoro preparatorio

Disposizione dei cavi

Quando ci si prepara a posare i cavi, controllare le norme di sicurezza elettrica e antincendio nella propria zona. Bisogna attenersi rigorosamente agli standard e ai regolamenti.

È più sicuro instradare i cavi all’interno di pareti, pavimenti e soffitti: in questo modo saranno invisibili e non saranno alla portata di malintenzionati. Questo garantisce inoltre una maggiore durata: il cavo sarà colpito da un minor numero di fattori esterni che possono usurare il conduttore e lo strato isolante. 

Di norma, i cavi del sistema di sicurezza vengono posati durante la fase di costruzione o riparazione e dopo il cablaggio principale dell’impianto.

Se non è possibile installare i cavi all’interno delle pareti, cercare di instradarli in modo che il cavo sia sufficientemente protetto e nascosto da occhi indiscreti. Ad esempio, in una canalina portacavi o in un tubo protettivo ondulato. È meglio nascondere le canaline o i tubi, ad esempio dietro i mobili.

Si consiglia di utilizzare tubi di protezione, passacavi o tubi ondulati per proteggere i cavi, indipendentemente dal fatto che siano instradati all’interno della parete o meno. I cavi devono essere disposti con cura: non sono ammessi curvature, grovigli o attorcigliamenti.

Instradamento dei cavi

Quando si posano i cavi per il sistema di sicurezza, è necessario conoscere non solo i requisiti e le regole generali per i lavori di installazione elettrica, ma anche le caratteristiche di installazione specifiche di ciascun dispositivo: altezza di installazione, metodo di montaggio, modalità di inserimento del cavo nel dispositivo e altri parametri. Queste informazioni sono disponibili nei manuali utente dei dispositivi. Possono essere trovati sul sito di supporto Ajax.

Cercare di evitare qualsiasi modifica al progetto del sistema di sicurezza. Ad esempio, un aumento della lunghezza del cavo può causare una perdita di connessione tra i rilevatori cablati e l’hub. E la modifica dell’ordine di connessione dei dispositivi o la loro sostituzione può influire sulla sicurezza dell’impianto.

Coprire le estremità del cavo con un sacchetto di plastica o una pellicola se i cavi vengono instradati nella fase di riparazione dell’impianto. In tal modo saranno protetti da pittura o intonaco. La penetrazione di tali materiali da costruzione all’estremità del cavo può ridurre in modo significativo la qualità del segnale tra l’hub e i dispositivi del sistema.

Preparazione dei cavi alla connessione

Rimuovere lo strato isolante del cavo e spellare il cavo con una pinza spellafili apposita. Spellare correttamente il cavo senza danneggiare il conduttore. Le estremità dei fili che devono essere inserite nei morsetti, dovrebbero essere stagnate o crimpate con un manicotto speciale. Questo assicurerà una connessione affidabile e proteggerà il conduttore dall’ossidazione.

Dimensioni consigliate dei capicorda: da 0,75 a 1 mm².

Le caratteristiche specifiche delle custodie di DoorProtect Fibra, DoorProtect Plus Fibra e GlassProtect Fibra escludono l’uso di capicorda isolati. Per collegare questi rilevatori, utilizzare una boccola a crimpare senza isolamento con una sezione minima di 0,5 mm² e una lunghezza fino a 6 mm.

Installazione e connessione del sistema

Installazione di un’unità centrale e connessione di un bus

Per inserire i cavi nell’hub, preparare in anticipo i fori nella custodia.

ajax fibra tips

La custodia dell’hub è progettata perché l’installazione sia semplice: tutti i fori necessari per il montaggio dell’unità centrale sono già stati realizzati e il set completo dell’hub include viti e tasselli per un’installazione rapida.

L’hub deve essere montato su una superficie verticale nascosta da occhi indiscreti. Durante il montaggio, utilizzare tutti i punti di fissaggio presenti sulla custodia. Assicurarsi di utilizzare il punto di fissaggio sulla parte perforata della custodia: questo è necessario per far attivare il tamper in caso di tentativi di strappo del dispositivo dalla superficie.

ajax fibra tips

Installare l’hub solo con la custodia in dotazione. Questo è necessario per far funzionare i tamper posti su entrambi i lati della scheda. Il tamper sul lato anteriore della scheda invia un allarme in caso di rimozione del coperchio della custodia, mentre il tamper nella parte posteriore segnala un tentativo di distacco della custodia dalla superficie.

Prima di collegare i cavi, spegnere l’hub, diseccitarlo e scollegare la batteria di riserva. Quando si collegano i cavi, assicurarsi di osservare la polarità e l’ordine di collegamento dei fili. Fissare saldamente i cavi ai morsetti. La custodia dell’hub fornisce elementi di fissaggio per disporre e fissare i cavi con fascette di plastica.

Installare i dispositivi del sistema

Ogni dispositivo ha un pannello di montaggio SmartBracket o fori speciali nella custodia per l’installazione su una superficie.

Prima dell’installazione, rimuovere il pannello di montaggio o la parte della custodia destinata al montaggio del dispositivo. Preparare i fori per l’uscita dei cavi nel pannello di montaggio o nella parte apposita della custodia. Rompere con cautela la parte perforata o forarla come indicato nel manuale di istruzioni del dispositivo.

Punti da forare per far passare i cavi:

ajax fibra tips

Assicurarsi che il luogo di installazione selezionato corrisponda alle indicazioni del manuale utente. Tutti i manuali possono essere trovati sul sito di supporto Ajax.

Prima dell’installazione, rimuovere la scheda con i morsetti e far passare il cavo attraverso il foro. Fissare quindi il pannello di montaggio o parte della custodia alla superficie utilizzando tutti i punti di fissaggio, compresa la parte perforata necessaria per attivare il tamper in caso di tentativo di manomissione del dispositivo. Utilizzare solo le viti in dotazione; altri dispositivi di fissaggio possono danneggiare o deformare il pannello di montaggio o la custodia del dispositivo durante l’installazione.

Dopo aver fissato il pannello o parte della custodia alla superficie, reinstallare la scheda con i morsetti sugli appositi supporti. Dopo aver collegato i cavi ai morsetti della scheda, installare il resto del dispositivo e fissare la custodia con la vite in dotazione. Nella parte inferiore di ciascun dispositivo si trova un foro per una vite.

Collegamento dei dispositivi Fibra

I dispositivi vengono collegati alla linea Fibra uno ad uno, come mostrato nello schema. Non è consentito ramificare la linea.

Ci sono 4 morsetti sulla scheda del dispositivo:

+24Valimentazione
А, Bmorsetti di segnale
GNDmessa a terra

I rilevatori DoorProtect Fibra, DoorProtect Plus Fibra, Glass Protect Fibra hanno morsetti aggiuntivi per connettere rilevatori di terze parti con contatti di tipo NC (normalmente chiusi).

ajax fibra tips

NCmorsetto per connettere un contatto esterno/un sensore per la chiusura delle tapparelle (per DoorProtect Plus Fibra)
GNDmessa a terra

La sirena HomeSiren Fibra ha un morsetto aggiuntivo per connettere un LED esterno.

ajax fibra tips

Collegare i dispositivi solo a un hub spento e diseccitato. Rispettare la polarità e seguire l’ordine di collegamento dei fili. Fissare saldamente il cavo ai morsetti e fissare il cavo stesso con fascette utilizzando gli elementi di fissaggio all’interno del pannello di montaggio.

Configurazione del sistema

Aggiungere un hub all’app Ajax PRO

Si può aggiungere o configurare Hub Hybrid solo nelle applicazioni Ajax PRO. Prima di aggiungere un hub a un’app, bisogna registrare un account.

Collegare il cavo Ethernet e/o le schede SIM, un alimentatore esterno e la batteria di riserva all’hub. Accendere l’hub e attendere fino a quando l’indicatore LED non si illumina di verde o di bianco, questo indica che è connesso al cloud Ajax. Maggiori informazioni sull’indicatore LED nel manuale utente.

Prestare attenzione al set completo dell’hub per preparare in anticipo i componenti necessari per la sua connessione.

Incluso nel set completo Non incluso nel set completo
  • cavo Ethernet (1 metro)
  • cavo di alimentazione (1 metro)
  • cavo per connettere una batteria di riserva 12 V⎓
  • una mini SIM (a seconda della regione di vendita)
  • 12 V⎓ batteria di riserva
  • una seconda mini SIM

Aggiungere l’hub all’app scansionando il codice QR del dispositivo o inserendo manualmente il suo ID. Il codice QR con l’ID si trova sulla scheda dell’hub, sul retro della custodia e sulla confezione.

Impostazioni dell’hub

Una descrizione completa di tutte le impostazioni è disponibile nel Manuale utente Hub Hybrid. In questa sezione esporremo punti importanti, funzioni utili e impostazioni non ovvie.

Canali di comunicazione

Si consiglia di collegare l’hub utilizzando tutti i canali di comunicazione contemporaneamente: Ethernet e due schede SIM. In questo modo il sistema sarà protetto anche se uno degli operatori cellulari andasse in cortocircuito. Nell’app sono disponibili in qualsiasi momento gli stati di connessione ai canali di comunicazione.

Quando si collegano le schede SIM, impostare l’APN e altre impostazioni di rete consigliate dall’operatore cellulare. Se la rete utilizza indirizzi IP statici, è necessario specificarli anche nelle impostazioni Ethernet.

Aree

I dispositivi cablati Fibra possono essere combinati in un’unica area di sicurezza con dispositivi wireless indipendentemente dalla loro connessione fisica e dalla loro posizione. Attivare e configurare la modalità aree se richiesto dal progetto. Il numero massimo di aree di sicurezza per Hub Hybrid è 25.

Piano sicurezza

Il sistema di sicurezza Ajax consente di impostare un programma di sicurezza per un impianto. Gli scenari permettono di modificare la modalità di sicurezza per aree di sicurezza individuali, per la Modalità notturna, o per l’intero sistema a un’ora specifica.

Configurazione del sistema secondo i requisiti PD 6662:2017

Se il progetto dovesse essere conforme ai requisiti della norma britannica PD 6662:2017, è necessario configurare le seguenti funzioni:

Ci sono due modi per configurare il sistema di sicurezza in conformità ai requisiti PD 6662 manualmente o utilizzando la procedura guidata. Per utilizzare la configurazione guidata, andare alle impostazioni del servizio hub, fare clic su Procedura Guidata e seguire le istruzioni dell’applicazione. In caso di configurazione manuale, ogni funzionalità deve essere impostata separatamente.

Aggiungere i dispositivi al sistema

Ci sono due modi per aggiungere i dispositivi al sistema:

  1. Manualmente: procedura standard per aggiungere un dispositivo. Per aggiungere un dispositivo, bisogna scansionare il codice QR o inserire l’ID manualmente. Questa modalità è adatta per aggiungere dispositivi wireless, alcuni dispositivi cablati ed è comoda se si deve sostituire un dispositivo rotto.
  2. Automaticamente: aggiungere i dispositivi cablati utilizzando la funzione di scansione del bus. Adatto per aggiungere un gran numero di dispositivi Fibra che devono essere collegati alle linee. Questa funzionalità consente di ridurre i tempi di configurazione del sistema: dopo la scansione, i dispositivi Fibra collegati vengono ordinati per linee Fibra in un elenco; per l’identificazione del dispositivo, si accenderà il LED del dispositivo se si dà questo comando nell’app. È inoltre disponibile un modo alternativo per identificare i dispositivi: quando si verifica un allarme, il rilevatore o il dispositivo viene visualizzato in cima all’elenco. È possibile avviare la scansione dei bus sia nel menu per aggiungere i dispositivi che nelle impostazioni dell’hub.

Per maggiori informazioni sulla scansione automatica del bus, vedere i manuali di ciascun dispositivo Fibra sul sito di supporto Ajax.

Configurazione del dispositivo

Una descrizione completa delle impostazioni di tutti i dispositivi può essere trovata sul sito di supporto Ajax. In questa sezione discuteremo punti importanti, funzioni utili e impostazioni non ovvie o di cui ci si può dimenticare.

Ritardo all’ingresso/all’uscita

Il ritardo all’ingresso/uscita è il tempo che l’utente ha a disposizione per modificare la modalità di sicurezza del sistema dopo essere entrato o prima di uscire dall’edificio.

Viene impostato separatamente nelle impostazioni di ciascun rilevatore. Le sirene Ajax possono indicare il conto alla rovescia dei ritardi emettendo un suono: questa funzione deve essere attivata nelle impostazioni della sirena.

Modalità notturna

La Modalità notturna è una modalità di sicurezza in cui solo una parte dei rilevatori vengono attivati.

La Modalità notturna può funzionare solo con rilevatori di apertura, rottura vetro o movimento. La Modalità notturna è disabilitata per impostazioni predefinite ed è configurabile nelle impostazioni di ciascun dispositivo.

Risposta delle sirene agli allarmi

Questa impostazione mette in funzione le sirene quando il rilevatore si attiva. L’impostazione viene configurata separatamente per ciascun rilevatore. La sirena funzionerà con il volume e la durata del segnale di allarme selezionato nelle impostazioni della sirena.

Campanello all’apertura

Quando la funzione Campanello all’apertura (notifica di apertura) è abilitata, le sirene emettono un suono speciale per indicare che i rilevatori di apertura sono stati innescati, mentre il sistema è disinserito. La funzionalità è utilizzata per esempio nei negozi, per avvisare i dipendenti dell’ingresso di qualcuno nell’edificio.

Le impostazioni delle notifiche devono essere salvate in due fasi: impostando le sirene e impostando i rilevatori di apertura. Nelle impostazioni dei rilevatori di apertura la funzione stessa viene attivata. Nelle impostazioni della sirena è necessario attivare la funzione e selezionare il volume e il suono della notifica.

Codici di accesso della tastiera

I codici di accesso sono necessari per gestire le modalità di sicurezza utilizzando le tastiere Ajax. I codici per accedere e il codice coercizione possono essere codici generali della tastiera o personali. I codici generali sono selezionati nelle impostazioni della tastiera, mentre i codici personali sono salvati nelle impostazioni dell’hub direttamente dall’utente dal proprio account personale.

Sensibilità rilevatore di movimento

Configurato per ogni rilevatore separatamente in base alle specifiche del progetto: la presenza di animali domestici, un caminetto o altre possibili interferenze termiche. Per i rilevatori di movimento da esterno, la distanza del rilevamento può venire regolata anche tramite il cursore sul retro della custodia.

Scenari di automazione

Per i dispositivi di automazione come Relè, WallSwitch e Socket, è possibile impostare una determinata risposta agli allarmi del rilevatore, modificare la modalità di sicurezza e programmare un’azione pianificata premendo Button in modalità di controllo. Ad esempio, accendere l’illuminazione stradale in caso di allarme dei rilevatori di movimento installati lungo il perimetro. Gli scenari vengono creati e modificati nelle impostazioni dei dispositivi di automazione.

I rilevatori della linea di prodotti MotionCam con il supporto della funzione Foto per scenario possono scattare foto in caso di allarme dei rilevatori antincendio Ajax. È possibile creare uno scenario simile nelle Impostazioni Privacy dell’hub o nelle impostazioni del rilevatore stesso.

Test del sistema

Il sistema di sicurezza Ajax prevede 4 test per la corretta scelta del luogo di installazione dei dispositivi e per verificarne il funzionamento:

I test di intensità del segnale Jeweller, Wings e Fibra determinano l’intensità e la stabilità del segnale nel luogo di installazione previsto per il dispositivo.

Il test della zona di rilevamento aiuta a determinare a quale distanza dal luogo di installazione il rilevatore riconoscerà gli allarmi.

Il test di attenuazione del segnale consente di ridurre o aumentare artificialmente l’intensità della trasmissione radio. Il test simula un cambiamento nell’ambiente di una stanza per verificare la stabilità della connessione tra il dispositivo e l’hub.

Il Test dell’alimentazione bus simula il massimo consumo energetico possibile dei dispositivi cablati Fibra: i rilevatori emettono allarmi, le tastiere si attivano, le sirene si accendono. Se il sistema supera il test, tutti i dispositivi cablati collegati avranno un’alimentazione sufficiente in qualsiasi situazione.

Dopo l’installazione

Formazione per i clienti

Gli utenti devono scaricare l’app Ajax Security System e registrare un account per utilizzare il sistema. Dopo la registrazione, l’installatore aggiunge tutti gli utenti all’hub e li aiuta a impostare notifiche e codici di accesso (se il sistema include tastiere). 

Bisogna spiegare al cliente come gestire il sistema e illustrare brevemente la logica del funzionamento della Modalità aree e della Modalità notturna, se vengono utilizzate. Se sono presenti scenari nel sistema, meglio spiegare come funzionano.

Si possono lasciare i propri contatti o i contatti dell’azienda nel caso emergessero domande sul sistema. Inoltre, il cliente può contattare il nostro team di supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per qualsiasi domanda sul funzionamento del sistema, dei dispositivi, dell’app e dell’account.

Contatti del supporto tecnico Ajax

Manutenzione

Controllare regolarmente il funzionamento del sistema. La frequenza ottimale dei controlli è regolata dalle leggi e dai regolamenti dello stato in cui è installato l’impianto. Controllare la ricarica della batteria dei dispositivi wireless e sostituire le batterie, se necessario. Controllare che i cavi siano fissati saldamente ai morsetti. Eseguire i test di funzionamento. I controlli regolari sono importanti e aiutano a rilevare e prevenire malfunzionamenti.

Supporto dei clienti

Per garantire che il sistema soddisfi le necessità dei cliente e rimanga a prova di futuro, produciamo regolarmente nuovi dispositivi, aggiornamenti delle app e nuove versioni del firmware per hub e ripetitori del segnale.

I clienti sono sempre felici di ottenere nuove funzionalità tramite aggiornamenti gratuiti del firmware e delle app e gli installatori, a loro volta, possono offrire loro nuovi dispositivi e un servizio da remoto di qualità.

Pertanto, vi consigliamo di mantenere un rapporto con i clienti dopo l’installazione del sistema e di informarli su eventuali funzionalità aggiuntive e nuovi dispositivi per il sistema. Informiamo regolarmente i partner e tutti gli utenti delle app PRO del rilascio di aggiornamenti tramite newsletter via e-mail. Novità sull’azienda possono essere trovate sul nostro Blog.

Notifica di errore ortografico

Il testo seguente sarà inviato ai nostri revisori: