Manuale utente DoorProtect G3 Fibra

Aggiornato il

DoorProtect G3 Fibra è un rilevatore di apertura, urti e inclinazioni cablato. Supporta il collegamento di un rilevatore cablato di terze parti con un contatto di tipo normalmente chiuso (NC). Il dispositivo è progettato per essere usato solo all’interno. Conforme ai requisiti di Grade 3 (EN 50131).

DoorProtect G3 Fibra è compatibile con Hub Hybrid (2G)Hub Hybrid (4G). Non è prevista la connessione ad altri hub, ripetitori, ocBridge Plus e uartBridge.

Il rilevatore scambia i dati con l’hub utilizzando il protocollo di comunicazione cablato e sicuro Fibra. Il raggio di comunicazione cablata può raggiungere fino a 2,000 metri quando è collegato utilizzando il cavo a doppino intrecciato U/UTP cat.5.

DoorProtect G3 Fibra fa parte della linea di dispositivi cablati Fibra. Solo i partner accreditati di Ajax Systems possono vendere, installare e amministrare i prodotti Fibra.

Elementi funzionali

  1. Indicatore LED.
  2. Rivelatore DoorProtect G3 Fibra.
  3. Magnete grande.
  4. Distanziale per il montaggio del rilevatore e/o del magnete sulla superficie (2 pezzi nel kit).
  5. Pannello di montaggio della custodia del rivelatore. Viene utilizzato per montare il dispositivo sul distanziale o direttamente sulla superficie.
  6. Codice QR con l’ID del dispositivo. Viene utilizzato per abbinare il dispositivo al sistema di sicurezza Ajax.
  7. Parte perforata della custodia del rivelatore. Fare attenzione a non romperla. Serve per far attivare il tamper quando c’è un tentativo di staccare il rilevatore dalla superficie.
  8. Parte perforata della custodia del rivelatore per il passaggio dei cavi attraverso la parete.
  9. Parte perforata della custodia del rivelatore per il passaggio dei cavi dalla parte inferiore o superiore del rilevatore.
  10. Tamper antisabotaggio.
  11. Morsetti per il collegamento del rilevatore.
  12. Foro per il fissaggio del rilevatore con una vite.
  13. Vite.

Principio di funzionamento

DoorProtect G3 Fibra è un rilevatore di apertura, urti e inclinazione cablato. Il dispositivo è composto da due parti. La prima parte è il rilevatore con due relè reed, il sensore di mascheramento magnetico, d’urto e il sensore di inclinazione. La seconda parte è il magnete necessario per rilevare l’apertura. Tutti i sensori del rilevatore funzionano in modo indipendente. Ogni sensore del rilevatore può essere attivato o disattivato nelle app Ajax.

L’apertura viene rilevata da un relè reed incorporato nel rilevatore e da un magnete. Quando il magnete si avvicina o si allontana, il relè reed cambia lo stato dei contatti e notifica l’apertura o la chiusura.

DoorProtect G3 Fibra è dotato di due relè reed in modo che il magnete possa essere installato sia a sinistra che a destra del rilevatore. Il dispositivo funziona correttamente con un magnete solo su un lato. Se i magneti sono installati su entrambi i lati, DoorProtect G3 Fibra non è in grado di rilevare correttamente l’apertura.

Il sensore d’urto rileva i tentativi di abbattere una finestra o una porta e reagisce alle vibrazioni quando si tenta di scardinare una serratura o di rompere una porta.

Il sensore di inclinazione rileva la deviazione dell’asse verticale di un dispositivo. Prima che il sistema venga inserito, il sensore ricorda la posizione iniziale e si attiva se la deviazione è superiore a 5° (a seconda delle impostazioni). Ciò consente di proteggere le finestre, compresi i lucernari, e di inserire il sistema quando la finestra è in modalità di ventilazione. Si deve solo disabilitare in anticipo il rilevatore principale nelle impostazioni.

Se il dispositivo inserito rileva l’apertura e la chiusura di una porta o di una finestra, un urto e una variazione dell’angolo, invia immediatamente un allarme all’hub. L’hub attiva le sirene collegate al sistema, avvia gli scenari, avvisa gli utenti e l’istituto di vigilanza. Tutti gli allarmi ed eventi del rilevatore vengono memorizzati nel registro degli eventi dell’app Ajax.

Il rilevatore non entra in modalità di inserimento all’istante. Il tempo di commutazione dipende dal ritardo all’uscita (specificato nelle impostazioni del rilevatore) e l’intervallo di ping tra l’hub e il rilevatore. L’intervallo di ping specificato nelle impostazioni di Fibra; per impostazione predefinita, è 36 secondi. Nel primo caso, il ritardo è impostato da un utente o PRO con diritti di amministratore. Nel secondo caso, il ritardo si verifica perché l’hub impiega un intervallo di ping per notificare al rilevatore il cambiamento di modalità di sicurezza.

Protezione dal mascheramento magnetico

Il dispositivo rileva il tentativo di mascherare il magnete principale di DoorProtect G3 Fibra con un magnete fraudolento. Il sensore integrato confronta il valore del campo magnetico attuale con quello registrato durante la calibrazione e identifica le differenze. Se vengono rilevate differenze, gli utenti e la centrale ricezione allarmi (CRA) ricevono una notifica sul mascheramento. Il sistema consente agli utenti di scegliere quando il dispositivo rileva il mascheramento magnetico: sempre o solo quando il rilevatore è inserito.

Il sensore di mascheramento deve essere calibrato subito dopo l’installazione o se il luogo di installazione è stato cambiato.

Protocollo di trasferimento dati Fibra

Il rilevatore utilizza la tecnologia Fibra per trasmettere allarmi ed eventi. È un protocollo di trasferimento dati cablato che fornisce una comunicazione bidirezionale veloce e affidabile tra l’hub e i dispositivi collegati.

Invio di eventi alla centrale ricezione allarmi

Il sistema di sicurezza Ajax può trasmettere allarmi all’app di monitoraggio PRO Desktop e alla centrale ricezione allarmi (CRA) utilizzando SurGard (Contact ID), SIA (DC-09), ADEMCO 685 e altri protocolli.

DoorProtect G3 Fibra può trasmettere i seguenti eventi:

  1. Allarme/recupero del sensore di apertura (relè reed).
  2. Malfunzionamento/ripristino del sensore di apertura (relè reed).
  3. Malfunzionamento/ripristino dell’accelerometro.
  4. Malfunzionamento/ripristino del sensore di mascheramento magnetico.
  5. Mascheramento con magnete fraudolento e ripristino.
  6. Allarme/ripristino di un rilevatore di terze parti con un contatto di tipo normalmente chiuso (NC).
  7. Allarme tamper. Ripristino del tamper antisabotaggio.
  8. Bassa tensione di alimentazione e quando la tensione torna normale.
  9. Perdita e ripristino del collegamento all’hub.
  10. Disattivazione forzata/attivazione del rilevatore.
  11. Disattivazione unica/attivazione del rilevatore.

Quando si riceve un allarme, l’operatore della centrale ricezione allarmi dell’istituto di vigilanza sa esattamente cosa è successo e dove inviare la squadra di pronto intervento. L’indirizzabilità dei dispositivi Ajax permette di inviare eventi a PRO Desktop o alla CRA indicando il tipo di dispositivo, il suo nome, l’area di sicurezza e la stanza virtuale in cui si trova. L’elenco dei parametri trasmessi può variare a seconda del tipo di CRA e del protocollo di comunicazione selezionato.

ID del dispositivo, il numero di loop (zona) e il numero di linea si trovano nella sezione Stati del dispositivo.

Scelta del luogo di installazione

Quando si sceglie dove installare DoorProtect G3 Fibra, bisogna considerare i parametri che ne influenzano il funzionamento:

  • Intensità segnale di Fibra.
  • La lunghezza del cavo per il collegamento del rilevatore.
  • Zona di rilevamento.

Considerare le raccomandazioni per l’installazione quando si sviluppa un progetto per il sistema di sicurezza di un impianto. Il sistema di sicurezza Ajax deve essere progettato e installato da professionisti. L’elenco dei partner consigliati è disponibile qui.

Raccomandazioni per l’installazione

Il posizionamento del magnete rispetto al sensore dipende dal luogo di installazione e dal materiale della superficie.

Installazione su superfici metalliche

In caso di installazione su superfici metalliche (ad esempio in una cassaforte):

  • La distanza tra il rilevatore e il magnete deve essere al massimo di 5 mm.
  • Assicurarsi di utilizzare i distanziali.
  • La distanza tra il rilevatore e un elettromagnete di terzi (ad esempio, un chiudiporta) deve essere superiore a 1 cm.

Installazione su superfici non metalliche

In caso di installazione su superfici non metalliche (ad esempio, su una finestra in plastica o una porta in legno):

  • La distanza tra il rilevatore e il magnete deve essere al massimo di 1 cm.
  • I distanziali sono opzionali.
  • La distanza tra il rilevatore e un elettromagnete di terzi (ad esempio, un chiudiporta) deve essere superiore a 1 cm.

DoorProtect G3 Fibra può essere installato su sistemi scorrevoli e tapparelle.Se il magnete scorre a lungo sul rilevatore durante la chiusura/apertura, sono possibili falsi allarmi. Per evitare questo problema, disattivare la funzione di rilevamento del mascheramento magnetico.

Non superare la distanza limite tra il rilevatore e il magnete. Ciò può provocare falsi allarmi o il malfunzionamento del rilevatore (non reagisce alla chiusura/apertura della porta o della finestra).

A cosa servono i distanziali:

  1. Per installare il rilevatore o il magnete su una superficie metallica.
  2. Per ridurre la distanza tra il rilevatore e il magnete. Ad esempio, quando è necessario allineare il magnete con il rilevatore su una porta o una finestra.

Se la finestra è in una modalità di ventilazione, il rilevatore deve essere installato sulla parte superiore della finestra. Altrimenti, quando la finestra è aperta per la ventilazione, il rilevatore si avvicina al proprio magnete e potrebbe percepirlo come un tentativo di mascherarlo. Per evitare falsi allarmi, installare il rilevatore nella parte superiore della finestra.

È possibile ruotare il rilevatore di 90° rispetto al magnete per ridurre la distanza tra il rilevatore e il magnete.

Non è necessario installare un magnete vicino al rilevatore se si desidera utilizzare solo il sensore di urto e/o di inclinazione. Disattivare il sensore di apertura e il sensore di mascheramento magnetico nelle impostazioni di DoorProtect G3 Fibra.

Non installare il rilevatore

  1. All’esterno. Questo può causare falsi allarmi e il malfunzionamento del rilevatore.
  2. Con due magneti contemporaneamente. Il rilevatore riconosce solo un magnete su un lato del rilevatore, sinistro o destro.
  3. Con un magnete installato a una distanza non conforme alle raccomandazioni. Ciò può provocare falsi allarmi o il malfunzionamento del rilevatore (non reagisce alla chiusura/apertura della porta o della finestra).
  4. All’interno di locali in cui i valori di temperatura e umidità non corrispondono ai parametri operativi. Ciò potrebbe danneggiare il rilevatore.
  5. In luoghi con intensità segnale di Fibra bassa o instabile.
  6. Insieme ad altri magneti. Ciò può provocare falsi allarmi dovuti al rilevamento del mascheramento magnetico. Se il rilevatore è installato su una porta dotata di un chiudiporta, il livello di sensibilità Alto non deve essere impostato.
  7. In posizione asimmetrica rispetto al magnete.

Intensità segnale di Fibra

Il livello dell’intensità segnale di Fibra è determinato dal numero di pacchetti di dati non consegnati o danneggiati in un determinato periodo. L’icona nella sezione Dispositivi nelle app Ajax indica l’intensità segnale:

  • Tre tacche: intensità segnale eccellente.
  • Due tacche: buona intensità segnale.
  • Una tacca: bassa intensità segnale, il funzionamento stabile non è garantito.
  • Icona barrata: nessun segnale, il funzionamento stabile non è garantito.

Zona di rilevamento

Quando si sceglie dove posizionare il rilevatore, eseguire il Test zona di rilevamento. In questo modo si può verificare il funzionamento del dispositivo e assicurarsi che il rilevatore risponda correttamente all’apertura e alla chiusura di una porta o di una finestra, agli urti e ai cambiamenti di angolazione.

Test dell’alimentazione delle linee

Il test simula il consumo massimo di energia dei dispositivi collegati all’hub. Se il sistema supera con successo il test, significa che tutti i suoi dispositivi hanno abbastanza alimentazione elettrica in qualsiasi situazione. Dopo il test, l’app visualizza una notifica con lo stato di ciascuna linea:

  • Test superato con successo.
  • Test superato con malfunzionamenti.
  • Test è fallito.

Progettazione

Per un’installazione e configurazione corretta dei dispositivi, è importante preparare correttamente un progetto del sistema. Il progetto deve includere il numero e i tipi di dispositivi presenti nell’impianto, la loro esatta posizione e l’altezza di installazione, la lunghezza delle linee cablate Fibra, il tipo di cavo utilizzato e altri parametri.

DoorProtect G3 Fibra può essere collegato in qualsiasi punto della linea Fibra. Il raggio di comunicazione cablata può raggiungere fino a 2,000 metri quando è collegato utilizzando il cavo a doppino intrecciato U/UTP cat.5.

I sistemi Ajax supportano anche le topologie Lineare e Ad anello.

Maggiori informazioni

Lunghezza e tipo di cavo

Tipi di cavo consigliati per il collegamento di DoorProtect G3 Fibra all’hub:

  • U/UTP cat.5, 4 × 2 × 0,51, conduttore in rame.
  • Cavo di segnale 4 × 0,22, conduttore in rame.

Il raggio di comunicazione cablata può variare se si utilizza un tipo di cavo diverso. Non sono stati testati altri tipi di cavi.

Verifica utilizzando un calcolatore

Abbiamo sviluppato il Calcolatore dell’alimentazione Fibra per garantire che il progetto sia sviluppato correttamente e che il sistema funzioni nella pratica. Il calcolatore aiuta a verificare la qualità della comunicazione e la lunghezza del cavo per i dispositivi Fibra cablati durante la progettazione del sistema.

Preparazione all’installazione

Disposizione dei cavi

Quando ci si prepara a posare i cavi, si deve controllare le norme di sicurezza elettrica e antincendio nella propria regione. Bisogna attenersi rigorosamente agli standard e ai regolamenti. Suggerimenti per la disposizione dei cavi sono disponibili in questo articolo.

Instradamento dei cavi

Si raccomanda di leggere attentamente la sezione Scelta del luogo di installazione prima dell’installazione. Cercare di evitare qualsiasi modifica al progetto del sistema. L’inosservanza delle regole di base per l’installazione di DoorProtect G3 Fibra e delle raccomandazioni del presente manuale utente comporta un funzionamento errato e la perdita della connessione con il dispositivo. Suggerimenti per l’instradamento dei cavi sono disponibili in questo articolo.

Preparazione dei cavi per il collegamento

Rimuovere lo strato isolante del cavo e spellare il cavo con una pinza spellafili apposita. Le estremità dei fili che devono essere inserite nei morsetti del dispositivo, devono essere stagnate o crimpate con un manicotto speciale. Questo assicurerà una connessione affidabile e proteggerà il conduttore dall’ossidazione. Suggerimenti per la preparazione dei cavi sono disponibili in questo articolo.

Installazione e connessione

Prima di installare DoorProtect G3 Fibra, assicurarsi di aver scelto il luogo di installazione ottimale e che soddisfi i requisiti di questo manuale utente. I cavi devono essere nascosti alla vista e posizionati in un luogo di difficile accesso per gli intrusi per ridurre la probabilità di sabotaggio. La cosa migliore sarebbe instradarli nelle pareti, nel pavimento o nel soffitto. Prima dell’installazione finale, eseguire il Test zona di rilevamento e il Test intensità segnale di Fibra.

Per montare il rilevatore:

  1. Disattivare l’alimentazione delle linee nell’app Ajax PRO:
    1. Hub → Impostazioni → Linee → Alimentazione delle linee.
  2. Posare il cavo per collegare DoorProtect G3 Fibra alla custodia dell’hub. Collegare i fili alla linea dell’hub necessaria.

    +24V — morsetto di alimentazione di 24 V⎓.
    А, B — morsetti di segnale.
    GND — messa a terra.

  3. Rimuovere il pannello posteriore del rilevatore. Staccare con cautela la parte perforata per far uscire il cavo.
  4. Far passare il cavo dall’hub alla custodia del rilevatore attraverso il foro precedentemente praticato.
  5. Collegare i fili ai morsetti secondo il seguente schema. Rispettare la polarità e seguire l’ordine di collegamento dei fili. Fissare saldamente il cavo ai morsetti.

    +24V — morsetto di alimentazione di 24 V⎓.
    А, B — morsetti di segnale.
    GND — messa a terra.

  6. Se il rilevatore non è l’ultimo della linea di collegamento, preparare in anticipo un secondo cavo. Le estremità dei fili del primo e del secondo cavo, che verranno inseriti nei morsetti del rilevatore, devono essere stagnate e saldate insieme, oppure crimpate con manicotti speciali.
  7. Se il rilevatore è l’ultimo della linea e viene utilizzata la connessione Lineare (cablaggio radiale), installare una resistenza di terminazione. Collegarla ai morsetti di segnale del dispositivo. Quando si utilizza un metodo di connessione Ad anello, non è necessaria una resistenza di terminazione.

    Consigliamo di utilizzare un metodo di connessione Ad anello (hub–dispositivo–hub). Se l’anello si rompe, nessun dispositivo sarà disabilitato. In caso di rottura si formerebbero due linee che possono continuare a funzionare e a trasmettere gli eventi all’hub. In caso di rottura dell’anello, sia l’utente che l’istituto di vigilanza ricevono una notifica.

  8. Fissare temporaneamente il rilevatore alla finestra o al telaio della porta nel luogo di installazione prescelto. Questo serve per testare il rilevatore.
  9. Fissare temporaneamente il magnete.
  10. Attivare l’alimentazione delle linee nell’app Ajax PRO:
    1. Hub → Impostazioni → Linee → Alimentazione delle linee.
  11. Aggiungere il rilevatore al sistema.
  12. Eseguire il Test di funzionamento.
  13. Se il rilevatore supera i test, fissarlo con le viti in dotazione. Utilizzare almeno due punti di fissaggio (uno si trova nella parte perforata del supporto sopra il tamper). Se si usano altri metodi di fissaggio, assicurarsi che non danneggino o deformino il pannello.

Il coperchio anteriore di DoorProtect G3 Fibra può essere ruotato di 180° durante l’installazione. È possibile far passare i fili comodamente dall’alto o dal basso. Se i fili vengono fatti passare dalla parte inferiore del rilevatore, il magnete deve essere montato in modo che anche la vite sia posizionata dalla parte inferiore.

Connessione di un dispositivo cablato di terze parti

È possibile collegare a DoorProtect G3 Fibra un rilevatore con contatto NC (normalmente chiuso) cablato.

DoorProtect G3 Fibra non può alimentare un rilevatore di terze parti. Esso deve essere alimentato separatamente. Per il tipo e la tensione che deve avere il rilevatore di terze parti, fare riferimento alla documentazione del dispositivo o contattare l’assistenza tecnica del produttore.

Installare un rilevatore di terze parti a una distanza non superiore a 1 metro da DoorProtect G3 Fibra. L’aumento della lunghezza del cavo riduce la qualità della comunicazione tra i dispositivi.

Per connettere un rilevatore cablato di terze parti:

  1. Disattivare l’alimentazione delle linee nell’app Ajax PRO:
    1. Hub → Impostazioni → Linee → Alimentazione delle linee.
  2. Rimuovere il coperchio anteriore di DoorProtect G3 Fibra.
  3. Far passare il cavo del rilevatore cablato di terzi nella custodia di DoorProtect G3 Fibra.
  4. Collegare il rilevatore cablato ai morsetti di DoorProtect G3 Fibra.

    NC — morsetto di collegamento
    GND — messa a terra

  5. Attivare l’alimentazione delle linee nell’app Ajax PRO:
    1. Hub → Impostazioni → Linee → Alimentazione delle linee.
  6. Attivare la funzione Contatto esterno nelle impostazioni di DoorProtect G3 Fibra.
  7. Controllare il funzionamento del rilevatore cablato collegato. Se viene attivato un contatto esterno, si riceve una notifica.

Collegare a DoorProtect G3 Fibra un rilevatore di movimento per tapparelle cablato con contatto normalmente chiuso (NC) per ricevere un allarme quando le tapparelle si aprono.

Aggiungere al sistema

DoorProtect G3 Fibra è compatibile solo con Hub Hybrid (2G)Hub Hybrid (4G). Solo i partner verificati possono aggiungere e configurare i dispositivi Fibra nelle app Ajax PRO.

Tipi di account e relativi diritti

Prima di aggiungere un dispositivo

  1. Installare l’app Ajax PRO. Accedere all’account PRO.
  2. Aggiungere alla vostra app un hub compatibile con DoorProtect G3 Fibra. Configurare le impostazioni necessarie e creare almeno una stanza virtuale.
  3. Assicurarsi che l’hub sia acceso e che abbia accesso a Internet via Ethernet e/o rete mobile. È possibile farlo nell’app Ajax.
  4. Verificare lo stato dell’hub nell’app Ajax. Assicurarsi che l’hub sia disinserito e che non stia iniziando gli aggiornamenti.
  5. Verificare che il rilevatore sia fisicamente collegato all’hub.

Come aggiungere DoorProtect G3 Fibra

Due modi per aggiungere i dispositivi sono disponibili nell’app Ajax PRO: automaticamente e manualmente.

Per aggiungere un dispositivo automaticamente:

  1. Aprire l’app Ajax PRO. Selezionare l’hub a cui si desidera aggiungere DoorProtect G3 Fibra.
  2. Andare alla sezione Dispositivi e fare clic su Aggiungi dispositivo.
  3. Selezionare Aggiungi tutti i dispositivi Fibra. L’hub scansionerà le linee Fibra. Dopo la scansione, verranno visualizzati tutti i dispositivi collegati fisicamente all’hub ma che non sono ancora stati aggiunti al sistema.

    La scansione è disponibile anche nel menu Linee:
    HubImpostazioni LineeAggiungi tutti i dispositivi Fibra.

  4. Selezionare il dispositivo dall’elenco. Dopo aver premuto, l’indicatore LED lampeggia per identificare questo dispositivo.
  5. Specificare un nome del dispositivo, una stanza e un’area se la Modalità aree è abilitata. Fare clic su Salva.

Il rilevatore collegato all’hub apparirà nell’elenco dei dispositivi hub nell’app Ajax.

L’aggiornamento degli stati dei dispositivi dipende dalle impostazioni di Fibra; il valore predefinito è 36 secondi.

Se la connessione non riesce, controllare se la connessione cablata è valida e riprovare. Se il numero massimo di dispositivi (100 per Hub Hybrid) è già stato aggiunto all’hub, si riceverà una notifica di errore durante l’aggiunta.

DoorProtect G3 Fibra funziona solo con un hub. Il rilevatore smette di scambiare dati con l’hub precedente quando si abbina a un nuovo hub. Quando DoorProtect G3 Fibra è aggiunto a un nuovo hub, rimane nell’elenco dei dispositivi dell’hub precedente. È possibile rimuovere il dispositivo manualmente.

Test di funzionalità

Disponibile per DoorProtect G3 Fibra:

  • Test intensità segnale di Fibra: aiuta a determinare l’intensità e la stabilità del segnale nel luogo di installazione del dispositivo.
  • Test zona di rilevamento: per verificare come il rilevatore registra l’apertura e la chiusura di una porta o di una finestra, gli urti e le cambiamenti di angolazione nel luogo di installazione del dispositivo.
  • Calibrazione del sensore di mascheramento: per registrare il valore del campo magnetico nel luogo di installazione del rilevatore. Questo valore verrà considerato come normale. La calibrazione viene eseguita quando il contatto del sensore di apertura è chiuso.
  • Autotest del dispositivo: per verificare il corretto funzionamento dei sensori integrati nel rilevatore.

Malfunzionamenti

Quando viene rilevato un malfunzionamento (ad esempio, non c’è connessione tramite il protocollo Fibra), l’app Ajax visualizza un contatore di malfunzionamenti nell’angolo in alto a sinistra dell’icona del dispositivo.

I malfunzionamenti vengono visualizzati negli Stati del rilevatore. I campi con i malfunzionamenti saranno evidenziati in rosso.

Un malfunzionamento viene visualizzato se:

  • La temperatura del rilevatore supera i limiti accettabili.
  • La custodia del rilevatore è aperta (il tamper antisabotaggio si è attivato).
  • Non c’è collegamento con l’hub tramite Fibra.
  • Il sensore di apertura è difettoso. Il rilevamento del mascheramento magnetico è disabilitato.
  • L’accelerometro è difettoso.
  • Il sensore di mascheramento magnetico è difettoso.

Icone

Le icone mostrano alcuni degli stati di DoorProtect G3 Fibra. È possibile controllarli nelle app Ajax nella scheda Dispositivi .

Icona Significato

Intensità segnale di Fibra: mostra l’intensità del segnale tra l’hub e il dispositivo. Valori raccomandati: 2–3 tacche.

Maggiori informazioni

Il rilevatore funziona in modalità Sempre attivo.

Maggiori informazioni

Ritardo all’ingresso/all’uscita abilitato.

Maggiori informazioni

DoorProtect G3 Fibra funzionerà quando la Modalità notturna è abilitata.

Maggiori informazioni

Il sensore di apertura ha rilevato l’apertura. L’icona viene visualizzata indipendentemente dalla modalità di sicurezza.
Il contatto esterno (il rilevatore cablato di terze parti) ha rilevato l’apertura. L’icona viene visualizzata indipendentemente dalla modalità di sicurezza.
Il rilevatore di movimento per tapparelle è scollegato.
È stato rilevato il mascheramento magnetico.
Il sensore di mascheramento magnetico richiede una calibrazione.

DoorProtect G3 Fibra è permanentemente disattivato.

Maggiori informazioni

Il rivelatore ha gli di eventi di attivazione del tamper permanentemente disattivati.

Maggiori informazioni

DoorProtect G3 Fibra è stato disattivato a causa del superamento del numero di allarmi preimpostato.

Maggiori informazioni

DoorProtect G3 Fibra è disattivato finché non è attiva la modalità di inserimento.

Maggiori informazioni

DoorProtect G3 Fibra ha disattivato gli eventi di attivazione del tamper per un periodo di tempo in cui la modalità di inserimento è attiva.

Maggiori informazioni

Stati

Gli stati includono informazioni sul dispositivo e i sui suoi parametri di funzionamento. Gli stati di DoorProtect G3 Fibra si trovano nelle app Ajax:

  1. Andare alla scheda Dispositivi .
  2. Selezionare DoorProtect G3 Fibra dall’elenco.
Parametro Significato
Malfunzionamento

Facendo clic su si apre l’elenco dei malfunzionamenti del rilevatore.

Il campo appare solo se viene rilevato un malfunzionamento.

Il sensore di mascheramento magnetico richiede una calibrazione

Il sensore di mascheramento magnetico richiede una calibrazione. La calibrazione è importante per il corretto funzionamento del dispositivo e per il rilevamento immediato del tentativo di utilizzare magneti fraudolenti.

Maggiori informazioni

Temperatura

Temperatura del rilevatore.

L’errore accettabile tra il valore nell’app e la temperatura nel sito di installazione è di 2°C.

Il valore viene aggiornato non appena il dispositivo identifica una variazione di temperatura di almeno 1°C.

Si può configurare uno scenario per temperatura per controllare i dispositivi di automazione.

Maggiori informazioni

Intensità segnale di Fibra

Intensità del segnale tra l’hub e DoorProtect G3 Fibra. Valori raccomandati: 2–3 tacche.

Fibra è il protocollo per trasmettere gli eventi e allarmi.

Maggiori informazioni

Collegamento tramite Fibra Stato della connessione tra l’hub e il rilevatore:

  • Online: il rilevatore è connesso all’hub.
  • Offline: il rilevatore ha perso la connessione con l’hub. Controllare la connessione del rilevatore all’hub.
Tensione sulla linea Il valore di tensione sulla linea Fibra alla quale è collegato il rilevatore.
Stato coperchio Lo stato del tamper che risponde al distacco del dispositivo dalla superficie o alla violazione dell’integrità della custodia del dispositivo:

  • Coperchio anteriore aperto: è stata violata l’integrità del pannello frontale della custodia.
  • Chiuso: il rilevatore è installato sul pannello di montaggio. Stato normale della custodia.
  • Staccamento dalla superficie: il rilevatore è rimosso dal pannello di montaggio.
  • Rimosso dalla superficie e coperchio anteriore aperto: il rilevatore è stato rimosso dal pannello di montaggio e l’integrità della custodia è stata violata.

Maggiori informazioni

Stato sensore di apertura Stato del sensore di apertura del rilevatore:

  • Disabilitato: il sensore è disattivato.
  • Aperto: il sensore è aperto.
  • Chiuso: il sensore è chiuso.
Contatto esterno Lo stato del rilevatore di terze parti collegato a DoorProtect G3 Fibra:

  • Disabilitato: il contatto esterno è disabilitato (l’opzione è disabilitata nell’app).
  • Aperto: il contatto esterno è collegato e aperto.
  • Chiuso: il contatto esterno è collegato e chiuso.
Sensore urto Indica se il sensore d’urto è attivo:

  • On: il sensore d’urto è attivo.
  • Off: il sensore d’urto è disattivato.
Sensore di inclinazione Indica se il sensore di inclinazione è attivo:

  • On: il sensore di inclinazione è attivo.
  • Off: il sensore di inclinazione è disattivato.
Rilevamento mascheramento magnetico Mostra lo stato del rilevamento del mascheramento magnetico:

  • Abilitato: l’indicazione è abilitata.
  • Off: la protezione è disabilitata.
  • Avviso: il mascheramento magnetico è stato rilevato.
Sempre attivo

Quando questa funzione è abilitata, il rilevatore è costantemente inserito, rileva l’apertura e la chiusura di una porta o di una finestra, gli urti e i cambiamenti di angolazione e fa scattare l’allarme.

Maggiori informazioni

Disattivazione forzata Mostra lo stato della funzione di disattivazione del dispositivo:

  • No: il dispositivo funziona in modalità normale e trasmette tutti gli eventi.
  • Solo coperchio: l’amministratore dell’hub ha disattivato le notifiche di attivazione del tamper antisabotaggio.
  • Interamente: l’amministratore dell’hub ha escluso il rilevatore dal sistema. Il dispositivo non segue i comandi del sistema e non segnala allarmi o altri eventi.
  • Per numero di allarmi: il dispositivo viene automaticamente escluso dal sistema nel caso del superamento di un certo numero di allarmi. Il numero di allarmi è specificato nelle impostazioni dell’hub nell’app Ajax PRO Disattivazione automatica dei dispositivi.

Maggiori informazioni

Disattivazione unica

 

Mostra lo stato della funzione di disattivazione unica del dispositivo:

  • No: il dispositivo funziona in modalità normale.
  • Solo coperchio: le notifiche sull’attivazione del tamper antisabotaggio sono disabilitate quando la modalità di inserimento è attivata.
  • Interamente: il rilevatore è completamente escluso dal funzionamento del sistema quando la modalità di inserimento è attivata. Il dispositivo non esegue i comandi del sistema e non segnala allarmi o altri eventi.

Maggiori informazioni

Risposta all’allarme
Modalità operativa Mostra come il rilevatore reagisce agli allarmi:

  • Allarme istantaneo: il rilevatore inserito reagisce immediatamente a una minaccia e lancia l’allarme.
  • Ingresso/Uscita: quando viene impostato un ritardo, il dispositivo inserito inizia il conto alla rovescia e non fa scattare l’allarme, anche se attivato, fino al termine del conto alla rovescia.
  • Follower: il rilevatore eredita i ritardi dai rilevatori in modalità di Ingresso/Uscita. Tuttavia, quando il Follower viene attivato individualmente, lancia immediatamente l’allarme.
Ritardo all’ingresso, sec

Il ritardo all’ingresso (ritardo di attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disinserire il sistema di sicurezza dopo essere entrato nell’area protetta.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita, sec

Ritardo all’uscita (ritardo di inserimento) è il tempo che l’utente ha per lasciare l’area protetta dopo l’inserimento.

Maggiori informazioni

Inserire in Modalità notturna Se la funzione è abilitata, il rilevatore passerà in modalità di inserimento quando il sistema è impostato in Modalità notturna.
Ritardo all’ingresso in Modalità notturna, sec

Ritardo all’ingresso in Modalità notturna. Il ritardo all’ingresso (ritardo di attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disinserire il sistema di sicurezza dopo essere entrato nel locale.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita in Modalità notturna, sec

Ritardo all’uscita in Modalità notturna. Ritardo all’uscita (ritardo di inserimento) è il tempo che l’utente ha per lasciare i locali dopo aver attivato la Modalità notturna.

Maggiori informazioni

Firmware Versione del firmware del rilevatore.
ID dispositivo ID del rilevatore. Disponibile anche sul codice QR sulla custodia del rilevatore e sull’imballaggio.
Dispositivo n. Numero del dispositivo. Questo numero verrà trasmesso alla CRA in caso di un allarme o evento.
Linea n. Il numero della linea Fibra dell’hub alla quale è collegato il dispositivo. Visualizzato in caso di connessione Lineare (cablaggio radiale).
Anello n. Il numero di un anello Fibra dell’hub a cui è collegato il dispositivo. Visualizzato in caso di connessione Ad anello.

 

Impostazioni

Per modificare le impostazioni di DoorProtect G3 Fibra nell’app Ajax:

  1. Andare alla scheda Dispositivi .
  2. Selezionare DoorProtect G3 Fibra dall’elenco.
  3. Andare alle Impostazioni facendo clic sull’icona dell’ingranaggio .
  4. Impostare i parametri richiesti.
  5. Fare clic su Indietro per salvare le nuove impostazioni.
Impostazioni Significato
Nome

Nome del rilevatore. Visualizzato nell’elenco dei dispositivi hub, nel messaggio SMS e nelle notifiche nel registro degli eventi.

Fare clic sul campo del testo per cambiare il nome del rilevatore.

Il nome può contenere fino a 12 caratteri cirillici o fino a 24 caratteri latini.

Stanza

Selezione della stanza virtuale di DoorProtect G3 Fibra.

Il nome della stanza viene visualizzato nel testo degli SMS e delle notifiche nel registro degli eventi.

Indicazione LED di allarmi Quando la funzione è disabilitata, l’indicatore LED del rilevatore non notifica gli allarmi o l’attivazione del tamper antisabotaggio.
Stato sensore di apertura

Se la funzione è abilitata, il rilevatore di apertura DoorProtect G3 Fibra risponde all’apertura e alla chiusura.

Quando questa opzione è disattivata, la funzione Rilevamento mascheramento magnetico non è disponibile.

Contatto esterno Se la funzione è abilitata, DoorProtect G3 Fibra registra gli allarmi di un rilevatore cablato di terze parti a esso collegato.
Sempre Attivo

Quando questa funzione è attivata, il rilevatore è sempre inserito.

Ciò significa che il rilevatore risponde costantemente all’apertura/urto/inclinazione e lancia l’allarme indipendentemente dalla modalità di sicurezza del sistema.

Maggiori informazioni

Tipo di contatto esterno Selezione del tipo di rivelatore cablato di terze parti collegato ai morsetti di DoorProtect G3 Fibra:

  • Contatto esterno: qualsiasi rilevatore di terzi con contatto NC (normalmente chiuso).
  • Contatto tapparella: rilevatore di movimento per tapparelle.
Tempo prima dell’allarme, sec

Il tempo per il quale deve essere contato il numero di impulsi specificato: da 5 a 30 secondi.

Contato dopo il primo impulso del rilevatore di movimento per tapparelle collegato a DoorProtect G3 Fibra.

Questa impostazione viene visualizzata se il tipo di contatto esterno è Contatto tapparella.

Impulsi prima dell’allarme

Numero di impulsi dal rilevatore di movimento per tapparelle collegato a DoorProtect G3 Fibra, necessario per generare un allarme: da 2 a 7.

Questa impostazione viene visualizzata se il tipo di contatto esterno è Contatto tapparella.

Sensore urto Quando questa funzione è attivata, il rilevatore rileva gli urti.
Sensibilità Sensibilità del sensore d’urto. La scelta dipende dal tipo di impianto, dalla presenza di possibili cause di falsi allarmi e dalle specifiche dell’area protetta:

  • Basso: è probabile che ci siano fonti di falsi allarmi nell’area protetta. Ad esempio, le vibrazioni causate dal passaggio di macchine da carico.
  • Normale (valore predefinito): valore consigliato, adatto alla maggior parte degli impianti. Non cambiarlo se il rilevatore funziona correttamente.
  • Alto: non ci sono le interferenze nell’area protetta; la sensibilità massima di rilevamento e la velocità di rilevamento dell’allarme sono importanti.

Prima di selezionare il livello di sensibilità, eseguire il Test zona di rilevamento. Se il rilevatore non reagisce alle scosse in 5 casi su 5 durante il test, la sensibilità deve essere aumentata.

Ignora impatto semplice Quando questa funzione è abilitata, l’allarme si attiva solo se il sensore rileva più di un urto.
Sensore d’inclinazione Quando questa funzione è abilitata, il rilevatore rileva una variazione dell’angolo di inclinazione.
Inclinazione accelerometro Selezione del valore iniziale dell’angolo di inclinazione del rilevatore. Il sensore rileva un allarme se il valore dell’angolo di inclinazione cambia.
Ritardo allarme inclinazione Il tempo che intercorre tra il momento in cui il rilevatore viene inclinato e l’allarme: da 1 secondo a 1 minuto.
Rilevamento mascheramento magnetico

Quando questa funzione è abilitata, il dispositivo rileva il mascheramento magnetico.

Questa impostazione viene visualizzata se è attiva la funzione Stato sensore di apertura.

Sensibilità di rilevamento del mascheramento Il livello di sensibilità del sensore di mascheramento magnetico. La scelta dipende dal tipo di impianto, dalla presenza di possibili cause di falsi allarmi e dalle specifiche dell’area protetta:

  • Bassa.
  • Normale (per impostazione predefinita).
  • Alta.

Se il rilevatore è installato su una porta dotata di un chiudiporta, il livello di sensibilità Alto non deve essere impostato.

Rileva mascheramento Selezione del momento in cui il dispositivo rileva il mascheramento magnetico:

  • Sempre: se selezionato, un tentativo di mascheramento magnetico verrà rilevato come un malfunzionamento indipendentemente dalla modalità di sicurezza del dispositivo.
  • Solo se inserito: se selezionato, un tentativo di mascheramento magnetico farà scattare un allarme solo quando il dispositivo è inserito.

L’impostazione è disponibile quando il rilevatore è connesso all’hub con la versione del firmware OS Malevich 2.19 o successive.

Allarme con sirena
Se l’apertura è stata rilevata Se la funzione è abilitata, le sirene aggiunte al sistema si attivano quando viene rilevata l’apertura.
Se è aperto un contatto esterno

Se la funzione è abilitata, le sirene aggiunte al sistema sono attivate durante un allarme del rilevatore esterno.

Questa impostazione viene visualizzata se il tipo di contatto esterno è Contatto esterno.

Se la tapparella è stata attivata

Se la funzione è abilitata, le sirene aggiunte al sistema si attivano quando la tapparella collegata a DoorProtect G3 Fibra rileva un allarme.

Questa impostazione viene visualizzata se il tipo di contatto esterno è Contatto tapparella.

Se la tapparella è scollegata

Se la funzione è abilitata, le sirene aggiunte al sistema si attivano quando la tapparella collegata a DoorProtect G3 Fibra è disabilitata.

Questa impostazione viene visualizzata se il tipo di contatto esterno è Contatto tapparella.

Se è stato rilevato un urto Se la funzione è abilitata, le sirene aggiunte al sistema si attivano quando DoorProtect G3 Fibra rileva un urto.
Se è stata rilevata un’inclinazione Se la funzione è abilitata, le sirene aggiunte al sistema si attivano quando DoorProtect G3 Fibra rileva un’inclinazione.
Se è rilevato il mascheramento magnetico Se la funzione è abilitata, le sirene aggiunte al sistema si attivano quando viene rilevato il maschermanento magnetico.
Campanello all’apertura

Se la funzione Campanello (notifiche di apertura) è abilitata, le sirene emettono un suono speciale per indicare che i rilevatori di apertura sono stati innescati, mentre il sistema è disinserito.

Maggiori informazioni

Risposta all’allarme
Modalità operativa Specificare come il dispositivo reagisce agli allarmi:

  • Allarme istantaneo: il rilevatore inserito reagisce immediatamente a una minaccia e lancia l’allarme.
  • Ingresso/uscita: quando viene impostato un ritardo, il dispositivo inserito inizia il conto alla rovescia e non fa scattare l’allarme, anche se attivato, fino al termine del conto alla rovescia.
  • Follower: il rilevatore eredita i ritardi dai rilevatori in modalità di Ingresso/Uscita. Tuttavia, quando il Follower viene attivato individualmente, lancia immediatamente l’allarme.
Ritardo all’ingresso, sec

Selezione del tempo di ritardo all’ingresso: da 5 a 120 secondi.

Il ritardo all’ingresso (ritardo di attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disinserire il sistema di sicurezza dopo essere entrato nel locale.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita, sec

Selezione del tempo di ritardo all’uscita: da 5 a 120 secondi.

Ritardo all’uscita (ritardo di inserimento) è il tempo che l’utente ha per lasciare il locale dopo l’inserimento.

Maggiori informazioni

Inserire in Modalità notturna

Se la funzione è abilitata, il rilevatore passerà in modalità di inserimento quando il sistema è impostato in Modalità notturna.

Maggiori informazioni

Ritardo all’ingresso in Modalità notturna, sec

Tempo di ritardo all’ingresso in Modalità notturna.

Il ritardo all’ingresso (ritardo di attivazione dell’allarme) è il tempo che l’utente ha a disposizione per disattivare la funzione Modalità notturna dopo essere entrato nel locale.

Maggiori informazioni

Ritardo all’uscita in Modalità notturna, sec

Tempo di ritardo all’uscita in Modalità notturna.

Ritardo all’uscita (ritardo di inserimento) è il tempo che l’utente ha per lasciare il locale dopo aver attivato la Modalità notturna.

Maggiori informazioni

Test intensità segnale di Fibra

Passa il rilevatore alla modalità di Test intensità segnale di Fibra.

Il test consente di controllare l’intensità segnale tra l’hub e il rilevatore tramite il protocollo di trasferimento dati Fibra, per scegliere il luogo migliore per l’installazione.

Maggiori informazioni

Test zona di rilevamento

Il rilevatore passa in modalità Test zona di rilevamento.

Il test permette agli utenti di verificare la risposta del rilevatore all’apertura e alla chiusura di una porta o di una finestra, agli urti e ai cambiamenti di angolazione e di determinare la posizione di installazione ottimale.

Maggiori informazioni

Calibrazione del sensore di mascheramento

Esegue la calibrazione del sensore di mascheramento per garantire il corretto funzionamento del dispositivo e il rilevamento immediato del tentativo di utilizzare magneti fraudolenti.

Maggiori informazioni

Autotest del dispositivo

Esegue un test automatico del rilevatore.

Il test è disponibile quando il rilevatore è connesso all’hub con la versione del firmware OS Malevich 2.19 o successive.

Maggiori informazioni

Manuale utente Apre il manuale utente di DoorProtect G3 Fibra nell’app Ajax.
Disattivazione forzata

Permette all’utente di disabilitare gli eventi del dispositivo senza rimuoverlo dal sistema.

Sono disponibili tre opzioni:

  • No: il dispositivo funziona in modalità normale e trasmette tutti gli eventi.
  • Interamente: il dispositivo non esegue comandi di sistema né partecipa a scenari di automazione e il sistema ignora gli allarmi e le altre notifiche del dispositivo.
  • Solo coperchio: il sistema ignorerà solo le notifiche relative all’attivazione del tamper antisabotaggio del dispositivo.

Maggiori informazioni

Il sistema può anche disattivare automaticamente i dispositivi quando il numero di allarmi impostato viene superato o quando il timer di recupero scade.

Maggiori informazioni

Disattivazione unica

Consente all’utente di disabilitare gli eventi del dispositivo fino al primo disinserimento.

Sono disponibili tre opzioni:

  • No: il dispositivo funziona in modalità normale.
  • Solo coperchio: le notifiche sull’attivazione del tamper antisabotaggio sono disabilitate fino al primo disinserimento.
  • Interamente: il rilevatore è completamente escluso dal funzionamento del sistema fino al primo disinserimento. Il dispositivo non esegue i comandi del sistema e non segnala allarmi o altri eventi.

Maggiori informazioni

Disaccoppia dispositivo Disaccoppia il rilevatore dall’hub e cancella le impostazioni del dispositivo.

Come configurare il Campanello

La funzione Сampanello rappresenta un segnale audio che attiva i rilevatori di apertura quando il sistema è disinserito. La funzione è utilizzata per esempio nei negozi, per avvisare i dipendenti dell’ingresso di qualcuno nel locale.

Le impostazioni delle notifiche devono essere configurate in due fasi: impostando le sirene e impostando i rilevatori di apertura.

Come eseguire la calibrazione del sensore di mascheramento magnetico

Calibrazione del sensore di mascheramento magnetico è importante per il corretto funzionamento del dispositivo e per il rilevamento immediato del tentativo di utilizzare magneti fraudolenti. Il sensore deve essere calibrato immediatamente dopo l’aggiunta al sistema o se il luogo di installazione è stato modificato.

Per iniziare a calibrare il sensore di mascheramento, nell’app Ajax:

  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Selezionare DoorProtect G3 Fibra dall’elenco.
  3. Passare alla calibrazione facendo clic su davanti allo stato Il sensore di mascheramento magnetico richiede la calibrazione.

Per calibrare il dispositivo, assicurarsi che il sensore di apertura sia chiuso e che non vi siano magneti fraudolenti nelle vicinanze.

Se l’icona non è disponibile, nell’app Ajax:

  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Selezionare DoorProtect G3 Fibra dall’elenco.
  3. Andare alle Impostazioni facendo clic sull’icona dell’ingranaggio .
  4. Accedere al menu Calibrazione del sensore di mascheramento.
  5. Fare clic su Avvia.
  6. Se la calibrazione è riuscita, fare clic su Chiudere per tornare alle impostazioni. Se il dispositivo non si calibra, verificare che il dispositivo sia installato correttamente e che il contatto sensore di apertura sia chiuso. Fare clic su Riavvia.

Come eseguire l’autotest del dispositivo

L’autotest del dispositivo consente agli utenti di verificare il corretto funzionamento dei sensori integrati nel dispositivo. Durante l’autotest, vengono testati il sensore di apertura, l’accelerometro e il sensore magnetico.

Per eseguire un autotest, nell’app Ajax:

  1. Andare alla sezione Dispositivi .
  2. Selezionare DoorProtect G3 Fibra dall’elenco.
  3. Andare alle Impostazioni facendo clic sull’icona dell’ingranaggio .
  4. Accedere al menu Autotest del dispositivo.

    Per eseguire l’autotest, assicurarsi che il sistema sia disinserito e che non sia in corso un altro test.

  5. Fare clic su Avvia.
  6. Se l’autotest ha esito positivo, fare clic su Fatto per tornare alle impostazioni. Se alcuni sensori sono difettosi, si consiglia di contattare il supporto tecnico.
doorprotect g3 fibra

Gli utenti e la CRA riceveranno una notifica relativa al risultato del test al termine dello stesso.

doorprotect g3 fibra

Indicazione

Indicazione Evento Nota
Si illumina con luce verde per circa un secondo. Accensione del rilevatore. Il rilevatore si accende non appena l’hub fornisce l’alimentazione.
Si accende per un paio di secondi finché il rilevatore non è collegato all’hub. Collegamento del rilevatore all’hub.
Si illumina con luce verde per circa un secondo. Allarme/Attivazione del tamper.
Si accende lentamente in verde e si spegne lentamente (dopo che un allarme o il tamper si attiva). Bassa tensione sulla linea Fibra.

Una tensione di 7 V⎓ o meno è considerata bassa.

Controllare il cablaggio del rilevatore.

Si illumina con luce verde per circa un secondo. Rilevamento di mascheramento. Il rilevatore segnala il mascheramento anche se l’indicazione di allarme a LED è disattivata.
Lampeggia due volte rapidamente. La calibrazione del sensore di mascheramento è avvenuta con successo.

Manutenzione

Controllare regolarmente il funzionamento del rilevatore. Mantenere pulita la custodia del rilevatore rimuovendo polvere, ragnatele e altre contaminazioni appena compaiono. Utilizzare un panno morbido e asciutto, adatto alla manutenzione delle apparecchiature.

Durante la pulizia del rilevatore, evitare l’uso di sostanze contenenti alcol, acetone, benzina o altri solventi attivi.

Garanzia

La garanzia per i prodotti della Limited Liability Company “Ajax Systems Manufacturing” è valida per 2 anni a partire dalla data di acquisto.

In caso di malfunzionamento del dispositivo, si prega di contattare per prima cosa il supporto tecnico Ajax. Nella maggior parte dei casi, i problemi tecnici possono essere risolti a distanza.

Contattare il supporto tecnico:

Serve aiuto?

In questa sezione troverai dei manuali dettagliati e dei video didattici su tutte le funzioni di Ajax. Nel caso tu abbia bisogno dell’aiuto di un tecnico specializzato, siamo disponibili per te H24.

Notifica di errore ortografico

Il testo seguente sarà inviato ai nostri revisori: